Gare

Sg Val d’Isere: Pinturault non fallisce

Alexis Pinturault poteva anche scendere con le mani in tasca, ma dopo aver visto il risultato ottenuto da Marcel Hirscher ha dovuto darci dentro come un pazzo e non ha sbagliato tattica: vince con 33/100

Marcel Hirscher
Marcel Hirscher

di vantaggio sull’austriaco che col miglior tempo di manche (come Myhrer) ha portato a termine l’ennesimo capolavoro tecnico. Henrik Kristtoffersen non è nemmeno la brutta copia di quello visto l’anno scorso, tuttavia se dal lato tecnico non è certo ancora al top, mentalmente sta recuperando. Quattordicesimo dopo la prima amnche, è risalito grazie a una seconda prova di alto tasso tecnico-tattico meritando un incredibile terzo posto. Per soli 6 centesimi ha preceduto Felix Neureuther mentre Stefan Luitz ha buttaot al vento quanto di biuono aveva copmpiuto nella prima parte di gara: quinto

Stefan Luitz
Stefan Luitz

appena davanti a Schoerghofer e Haugan. Ancora una volta segnaliamo la performance di Erik Read, figlio di Ken, che col 50 si è qualificato e nella seconda ha confermato le sue grandi doti classificandosi all’ottavo posto col secondo tempo di manche. Qui c’è davvero della stoffa e il suo nome sarà citato spesso nelle gare future.

Gli italiani:

Ski World Cup 2016-2017 Val d'Isere, France, 10/12/2016 , Giant Slalom,  Luca De Aliprandini (ITA) , in action during the first run, photo by: Pentaphoto/Mateimage Shinichiro Tanaka
Ski World Cup 2016-2017 Val d’Isere, France, 10/12/2016 , Giant Slalom, Luca De Aliprandini (ITA) , in action during the first run, photo by: Pentaphoto/Mateimage Shinichiro Tanaka

Davvero peccato per Luca De Aliprandini autore della sua solita azione ricca di dinamicità: a quattro porte dal traguardo ha buttato al vento un’ottima chance di avvicinare le posizione di vertice e guadagnare il primo gruppo. Purtroppo il suo errore è stato troppo grave per tagliare il traguardo con un ritardo accettabile. Un’intraversata su un dosso l’ha quasi disarcionato, ma è finito in fondo alla classifica. Di fatto rimane sulla carta di gran lunga il migliore dei nostri (sulla carta).

Ski World Cup 2016-2017 Val d'Isere, France, 10/12/2016 , Giant Slalom,  manfred Moelgg (ITA) , in action during the first run, photo by: Pentaphoto/Mateimage Gio Auletta
Ski World Cup 2016-2017 Val d’Isere, France, 10/12/2016 , Giant Slalom, manfred Moelgg (ITA) , in action during the first run, photo by: Pentaphoto/Mateimage Gio Auletta

Manfred Moelgg il migliore piazzato dopo la prima manche, ha dato il massimo e per ora il suo massimo è ciò che ha portato a casa, ovvero un dodicesimo posto
Riccarro Tonetti e Florian Eisath hanno disegnato una seconda manche diligente ma senza graffiare. Ma per com’è oggi la situazione non ci si può aspettare nulla di che.

In classifica generale Hirscher comanda con 76 punti di vantaggio su Pintu, 160 su Jansrud e 165 su Neureuther.

Ranking

RANK BIB NAME NAT RUN 1 Rk1 RUN 2 Rk2 Pr TOTAL DIFF
1 3 PINTURAULT Alexis

FRA

1:00.92 1 +0.34 5 2:02.62
2 4 HIRSCHER Marcel

AUT

+0.67 3 1:01.36 1 1 2:02.95 +0.33
3 5 KRISTOFFERSEN Henrik

NOR

+1.68 14 +0.16 4 11 2:04.12 +1.50
4 7 NEUREUTHER Felix

GER

+1.22 6 +0.68 7 2 2:04.18 +1.56
5 12 LUITZ Stefan

GER

+0.65 2 +1.41 17 3 2:04.34 +1.72
6 10 SCHOERGHOFER Philipp

AUT

+1.20 5 +0.91 12 1 2:04.39 +1.77
7 13 HAUGEN Leif Kristian

NOR

+1.22 6 +0.99 13 1 2:04.49 +1.87
8 50 READ Erik

CAN

+2.23 21 +0.14 3 13 2:04.65 +2.03
9 1 FAIVRE Mathieu

FRA

+1.60 11 +0.83 11 2 2:04.71 +2.09
10 18 MYHRER Andre

SWE

+2.59 27 1:01.36 1 17 2:04.87 +2.25
11 21 LEITINGER Roland

AUT

+1.05 4 +1.59 18 7 2:04.92 +2.30
12 27 MISSILLIER Steve

FRA

+1.65 13 +1.11 14 1 2:05.04 +2.42
13 22 MOELGG Manfred

ITA

+1.93 18 +1.11 14 5 2:05.32 +2.70
14 24 ZUBCIC Filip

CRO

+2.51 50 +0.59 6 36 2:05.38 +2.76
15 28 NOESIG Christoph

AUT

+1.39 9 +1.77 19 6 2:05.44 +2.82
16 15 TONETTI Riccardo

ITA

+2.49 25 +0.81 10 9 2:05.58 +2.96
17 14 EISATH Florian

ITA

+2.63 29 +0.68 7 12 2:05.59 +2.97
18 41 CHODOUNSKY David

USA

+2.63 29 +0.75 9 11 2:05.66 +3.04
19 35 SCHWAIGER Dominik

GER

+2.34 23 +1.40 16 4 2:06.02 +3.40
20 23 CAVIEZEL Gino

SUI

+1.23 8 +3.23 23 12 2:06.74 +4.12
20 16 JANKA Carlo

SUI

+2.62 28 +1.84 20 8 2:06.74 +4.12
22 39 ZAMPA Andreas

SVK

+1.68 14 +3.32 24 8 2:07.28 +4.66
23 20 KRANJEC Zan

SLO

+2.36 24 +2.66 21 1 2:07.30 +4.68
24 19 DE ALIPRANDINI Luca

ITA

+2.19 20 +2.87 22 4 2:07.34 +4.72
25 33 SARRAZIN Cyprien

FRA

+2.09 19 +4.87 25 6 2:09.24 +6.62
30 MEILLARD Loic

SUI

+1.45 10 DNF
29 FORD Tommy

USA

+1.88 17 DNF
9 NANI Roberto

ITA

+2.51 26 DNF
8 MURISIER Justin

SUI

+1.70 16 DNF
6 LIGETY Ted

USA

+2.23 21 DNF
2 MUFFAT-JEANDET Victor

FRA

+1.63 12 DNF

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment