Gare

SL Adelboden: Braathen non tradisce, Vinatzer torna a sorridere a 1/100 dal podio!

SL Adelboden: Braathen non tradisce, Vinatzer torna a sorridere a 1/100 dal podio!
Lo slal0m di Adelboden è tutto per Lucas Braathen che disegna un capolavoro sia nella prima manche che nella seconda manche, ampiamente vinte entrambe. 71 i centesimi di vantaggio sul compagno di squadra McGrath. Eh sì, perché sul secondo gradino del podio c’è il “fratello” Atle Lie che dopo tre out trova una zampata delle sue. È destino che la loro carriera debba spesso incrociarsi sul podio!

Lo slalom di Adelboden è stata anche la rivincita di Alex Vinatzer che torna fenomeno. O almeno, fenomenale perché sul muro pochi hanno saputo sciare come lui. Si è trattenuto forse un pelo nel terzo settore per non eccedere troppo con la velocità, perché questo è uno dei suoi problemi: gestire l’azione quando spinge troppo.

Questa volta è riuscito a controllare tutto, prendendosi anche tanti rischi, ma questo è il suo modo di sciare che potrebbe portarlo lontanissimo. Intanto incassa il quarto posto  recuperando 11 posizioni, migliorando la settima dello scorso anno. Poteva anche essere podio se Linus Strasser avesse tagliato il traguardo 1 centesimo dopo! Perché Loic Meillard si accomoda in quarta con lo stesso identico tempi di Vinni. Il destino ha voluto stare vicino al tedesco che è sceso col lutto al braccio e a risultato acquisito a mandato un bacio a Rosi Mittermaier.

Ha mollato, invece, Tommaso Sala, troppo i gestione e poi impreciso sul muro finale. Prestazione che lo fa retrocedere in 15esima posizione. peccato perché con l’ottava piazza dopo la prima poteva pensare anche di attaccare il podio.

Bella prestazione anche ad Adelboden per Stefano Gross che, come le formichine, scala posizioni in attesa dell’aggiornamento, ma dovrebbe sicuramente aver abbassato il numero 30. Oggi ha concluso in 15esima piazza a pari merito con Tommy e davanti al Razzo che non sarà sicuramente felice per la sua seconda run, che lo porta in 25esima posizione.
Tirando le somme abbiamo tre Azzurri nei primi 15. Non accadeva da un bel po’ di tempo. Bravi ragazzi! SL Adelboden: Braathen non

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment