Gare

SL Aspen: Shiffrin fotocopia la gara di ieri

Nel secondo slalom di Aspen, recupero di levi (FIN), Mikaela conduce a metà gara con quasi 2 secondi su Sarka Strachova (+1″69) e su Frida Hansdotter (+1″99). Poi la Loeseth (+2″41), la canadese Mielzynski (+2″57) e la svedese Maria Pietilae-Holmner (+2″59). E’ invece uscita Veronika Velez Zuzulova. Insomma, distacchi abissali tra Shiffrin e le altre perché la fuoriclasse ventenne ha una sciata che le avversarie non riescono nemmeno ad avvicinare. Rapidissima, un vero gatto, sci incollati al terreno anche dinnanzi a dossi fasidiosi e una precisione totale che la porta a sfiorare la base dei pali in completa sicurezza. Gara Chiara Costazza non ha cambiato marcia rispetto a ieri e si ritrova nelle retrovie  a +3″15 (14esima). Meglio di lei Irene Curtoni, decima alle spalle di krchgasser e Wikstroem, a +2″80, quini a 99/100 dal trerzo posto. manuela Moelgg ha taliato il traguardo con una discesa in difesa: +4″29, venticinquesima posizione.
La gara è tutta qua, con Mikaela Shiffrin che dà uno sguardo al tabellone dei tempi appena tagliato il traguado allargando le braccia, come dire “Ma io che ci posso fare?”

Ranking

RANK BIB NAME NAT TIME DIFF
1 4 SHIFFRIN Mikaela

USA

47.73
2 5 STRACHOVA Sarka

CZE

49.42 +1.69
3 3 HANSDOTTER Frida

SWE

49.72 +1.99
4 25 VLHOVA Petra

SVK

50.12 +2.39
5 7 LOESETH Nina

NOR

50.14 +2.41
6 15 MIELZYNSKI Erin

CAN

50.30 +2.57
7 2 PIETILAE-HOLMNER Maria

SWE

50.32 +2.59
8 24 WIKSTROEM Emelie

SWE

50.46 +2.73
9 14 KIRCHGASSER Michaela

AUT

50.49 +2.76
10 23 CURTONI Irene

ITA

50.53 +2.80
11 13 THALMANN Carmen

AUT

50.80 +3.07
12 8 NOENS Nastasia

FRA

50.82 +3.09
13 6 HOLDENER Wendy

SUI

50.87 +3.14
14 10 COSTAZZA Chiara

ITA

50.88 +3.15
15 12 GISIN Michelle

SUI

50.94 +3.21
16 18 MOUGEL Laurie

FRA

50.97 +3.24
17 11 GAGNON Marie-Michele

CAN

51.08 +3.35
18 19 STIEGLER Resi

USA

51.17 +3.44
19 30 CHABLE Charlotte

SUI

51.25 +3.52
20 20 BAUD MUGNIER Adeline

FRA

51.28 +3.55
21 37 BARTHET Anne-Sophie

FRA

51.35 +3.62
22 29 EKLUND Nathalie

SWE

51.41 +3.68
23 17 SWENN-LARSSON Anna

SWE

51.53 +3.80
24 9 SCHILD Bernadette

AUT

51.78 +4.05
25 27 FEIERABEND Denise

SUI

51.92 +4.19
26 26 MOELGG Manuela

ITA

52.02 +4.29
27 39 FJAELLSTROEM Magdalena

SWE

52.17 +4.44
28 40 BREM Eva-Maria

AUT

52.19 +4.46
29 31 HASEGAWA Emi

JPN

52.25 +4.52
30 33 TRUPPE Katharina

AUT

52.26 +4.53
31 38 BARIOZ Taina

FRA

52.85 +5.12
32 34 LAVTAR Katarina

SLO

52.88 +5.15
32 32 MOLTZAN Paula

USA

52.88 +5.15
34 35 KIYOSAWA Emiko

JPN

53.24 +5.51
22 SAEFVENBERG Charlotta

SWE

DNS
36 ST-GERMAIN Laurence

CAN

DNF
28 WIESLER Maren

GER

DNF
21 HECTOR Sara

SWE

DNF
16 DUERR Lena

GER

DNF
1 VELEZ ZUZULOVA Veronika

SVK

DNF

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment