Gare

SL Crans: Shiffrin, oh yes!!!

Non è cambiato nulla, la Regina, Mikaela Shiffrin, torna in pista e lascia subito il segno, concludendo la prima manche dello slalom speciale di Crans Montana al primo posto. Non c’è stato un dominio assoluto, ma ragazzi, tornare dopo un infortunio abbastanza grave e già alla prima occasione sciare in questo modo… Comanda con 27 centesimi su Frida Hanadotter, partita per prima, e la differenza l’ha fatta nel tratto conclusivo dove nessuno è riuscita a dare agli sci una velocità del genere, come solo lei sa fare.
Veronika Zuzulova stava andando cone un treno. Addirittura 37 i centesimi di vantaggio al secondo rilevamento, poi, inspiegabilmente e senza commettere errori, nel trato filante finale a lei più congeniale, ha perduto da Mikaela be 6 decimi, concludendo terza, dietro anche alla Hansdotter a +33 dal primo posto. Ancora in lizza per il podio Sarka Strachova, che ha sciato bene, soprattutto nella prima parte, poi si è piantata prima dello schuss finale mettendo lo sci in fresca accumulando così un ritardo di 43/100 dalla Shiffrin. Poi i distacchi aumentano: a +73/100 troviamo al quinto posto Wendy Holdener che ha sciato con troppa confusione e forse con un eccesso di foga. L’emozione di correre in casa?
Un po’ troppo irruente anche Petra Vlhova, azione che su un terreno soft le ha procurato un ritardo notevole. Poi sappiamo che le sue seconde manche sono arrembanti e più mirate all’obietivo. E’ settima, alle spalle di una sempre pimpante Nastasia Noens, sesta a +79/100. Comunque, tutt ele protagoniste sono lì quindi si preannuncia una seconda manche dalle forti emozioni.
Lontane le austriache: la migliore è Bernadette Schild, 13esima, comunque brava perché l’unica tra i pettorali dal 20 in poi ad affacciarsi tra le prime 15. Michaela Kirchgasser, non si è trovata su questa neve ed ha grattato negli angoli più acuti: 15esima a +1″69
Irene Curtoni ha concluso con un ritardo di 1″93, quindi meglio di Chiara Costazza che proprio non si è trovata su questo tracciato: 2″99 il ritardo dalla Shiffrin, fuori dalle prime 30! La gara di manuela Moelgg è durata solo qualche porta: il peso sulle code e via… out! Federica Brignone finalmente con un pettorale decente, il 31, è risucita a qualificarsi per la seconda manche: 20esima a 2″32. E’ uscita anche Nicole Agnelli, ma senza colpe: con il 51 la pista era ridotta a un percorso di skicross!

Ranking dopo le prime 48

RANK BIB NAME NAT TIME DIFF
1 6 SHIFFRIN Mikaela

USA

42.83
2 1 HANSDOTTER Frida

SWE

43.10 +0.27
3 7 VELEZ ZUZULOVA Veronika

SVK

43.16 +0.33
4 2 STRACHOVA Sarka

CZE

43.26 +0.43
5 9 GISIN Michelle

SUI

43.54 +0.71
6 12 NOENS Nastasia

FRA

43.62 +0.79
7 4 VLHOVA Petra

SVK

43.75 +0.92
8 5 HOLDENER Wendy

SUI

43.85 +1.02
9 8 MIELZYNSKI Erin

CAN

43.93 +1.10
10 14 STIEGLER Resi

USA

44.02 +1.19
11 10 GAGNON Marie-Michele

CAN

44.04 +1.21
12 19 SWENN-LARSSON Anna

SWE

44.10 +1.27
13 22 SCHILD Bernadette

AUT

44.38 +1.55
14 15 THALMANN Carmen

AUT

44.51 +1.68
15 11 KIRCHGASSER Michaela

AUT

44.52 +1.69
16 18 CURTONI Irene

ITA

44.76 +1.93
17 43 LAPANJA Lila

USA

44.80 +1.97
18 25 TRUPPE Katharina

AUT

44.88 +2.05
19 37 FERK Marusa

SLO

45.00 +2.17
20 23 DUERR Lena

GER

45.10 +2.27
21 31 BRIGNONE Federica

ITA

45.15 +2.32
22 29 CHABLE Charlotte

SUI

45.22 +2.39
23 26 GEIGER Christina

GER

45.23 +2.40
24 47 ALOPINA Ksenia

RUS

45.28 +2.45
25 46 DUBOVSKA Martina

CZE

45.34 +2.51
25 21 WIKSTROEM Emelie

SWE

45.34 +2.51
27 36 SKJOELD Maren

NOR

45.37 +2.54
28 17 BARTHET Anne-Sophie

FRA

45.39 +2.56
29 32 BUCIK Ana

SLO

45.44 +2.61
30 42 GRUENWALD Julia

AUT

45.50 +2.67
31 48 WEINBUCHNER Susanne

GER

45.66 +2.83
32 41 WILLIBALD Elisabeth

GER

45.67 +2.84
33 33 HASEGAWA Emi

JPN

45.75 +2.92
34 20 COSTAZZA Chiara

ITA

45.82 +2.99
35 30 MOUGEL Laurie

FRA

45.95 +3.12
36 16 BREM Eva-Maria

AUT

45.96 +3.13
37 38 LAVTAR Katarina

SLO

46.22 +3.39
38 45 ZELLER Lisa-Maria

AUT

46.38 +3.55
39 39 KIYOSAWA Emiko

JPN

46.84 +4.01
40 40 BARIOZ Taina

FRA

47.02 +4.19
41 28 FEIERABEND Denise

SUI

47.36 +4.53
44 BLOMQVIST Lisa

SWE

DNF
35 GALLHUBER Katharina

AUT

DNF
34 MOLTZAN Paula

USA

DNF
27 WIESLER Maren

GER

DNF
24 MOELGG Manuela

ITA

DNF
13 PIETILAE-HOLMNER Maria

SWE

DNF
3 LOESETH Nina

NOR

DNF

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment