Gare

SL Kranjska: Sabo e Manni, vicini e lontani

Parte Marcel Hirscher, Henrik Kristoffersen lo vede dal traguardo e si alza dalla poltroncina del leader prima ancora di vederlo in pista! Aveva già letto l’ennesima storia di quest’anno. Marcel comanda la prima manche con la bellezza di 82/100 sul norvegese, mentre il campione olimpico Andre Myhrer è terzo a 99/100. Solo Michael Matt sembra rimanere tenere aperta la sorte del podio con un ritardo di 1″22, quindi vicino alla piazza d’onore. Poi inizia un’altra classifica, comandata dall’ultima sorpresa dello slalom mondiale: il francese Clement Noel, strtepitoso col pettorale numero 22 a ottenere un risultato del genere. Se togliamo il ritardo attribuibile alla neve, la sua performance è stata davvero straordinaria. Dietro al nuovo talento transalpino, campione Mondiale juniores, c’è un altro baby fenomeno, l’elvetico Loic Meillard a +1″67, bravissimo anche lui a sfruttare il momento migliore delle vaschette ormai formate e ancora gestibili. Al settimo posto il nostro Stefano Gross, +1″74, bravo quanto eroico considerando l’infortunio rimediato in Corea in allenamento che lo costringe ancora oggi a zoppicare. Sabo ha tenuto molto bene fino a metà, poi ha ceduto, lui come tutti gli altri. Manni Moelgg gli è immediatamkente alle spalle (sciata pulita ma macchiata da un errore sul tratto più pianeggiante) a +1″86 con un centesimo di vantaggio sul norvegese Solevaag e 13 sull’argento di PyeongChang Zenhaeusern l’ultimo a rimanere sotto i due secondi. La neve ha fatto comunque la differenza perché dopo i primissimi era impossibile fare il tempo.
Nessun altro Azzurro si è qualificato per la seconda manche, complice anche una buoina dose di sfortuna. Per un niente, Cristian Deville è 31esimo e Tommaso Sala 32esimo.

Classifica 1a manche

RANK BIB NAME NAT TIME DIFF
1 5 HIRSCHER Marcel

AUT

52.26
2 2 KRISTOFFERSEN Henrik

NOR

53.08 +0.82
3 7 MYHRER Andre

SWE

53.25 +0.99
4 4 MATT Michael

AUT

53.48 +1.22
5 22 NOEL Clement

FRA

53.85 +1.59
6 23 MEILLARD Loic

SUI

53.93 +1.67
7 6 GROSS Stefano

ITA

54.00 +1.74
8 1 MOELGG Manfred

ITA

54.12 +1.86
9 14 FOSS-SOLEVAAG Sebastian

NOR

54.13 +1.87
10 15 ZENHAEUSERN Ramon

SUI

54.25 +1.99
11 10 FELLER Manuel

AUT

54.31 +2.05
12 27 DIGRUBER Marc

AUT

54.50 +2.24
13 33 ROCHAT Marc

SUI

54.62 +2.36
13 17 NESTVOLD-HAUGEN Leif Kristian

NOR

54.62 +2.36
15 9 RYDING Dave

GBR

54.67 +2.41
15 8 AERNI Luca

SUI

54.67 +2.41
17 26 KHOROSHILOV Alexander

RUS

54.93 +2.67
17 11 MUFFAT-JEANDET Victor

FRA

54.93 +2.67
19 29 CHODOUNSKY David

USA

54.94 +2.68
20 41 STEHLE Dominik

GER

55.01 +2.75
21 16 HARGIN Mattias

SWE

55.16 +2.90
22 36 PHILP Trevor

CAN

55.19 +2.93
23 31 HOLZMANN Sebastian

GER

55.20 +2.94
24 45 SIMONET Sandro

SUI

55.28 +3.02
25 34 ENGEL Mark

USA

55.50 +3.24
26 25 STRASSER Linus

GER

55.55 +3.29
27 13 SCHWARZ Marco

AUT

55.58 +3.32
28 46 HADALIN Stefan

SLO

55.66 +3.40
29 60 HAUGAN Timon

NOR

55.67 +3.41
29 21 DOPFER Fritz

GER

55.67 +3.41
31 42 DEVILLE Cristian

ITA

55.72 +3.46
32 38 SALA Tommaso

ITA

55.78 +3.52
33 19 GRANGE Jean-Baptiste

FRA

55.88 +3.62
34 32 VIDOVIC Matej

CRO

55.93 +3.67
35 55 KOLEGA Elias

CRO

55.99 +3.73
36 20 LIZEROUX Julien

FRA

56.02 +3.76
37 49 LIBERATORE Federico

ITA

56.03 +3.77
38 58 RASCHNER Dominik

AUT

56.07 +3.81
39 61 RODES Istok

CRO

56.27 +4.01
40 28 READ Erik

CAN

56.35 +4.09
41 44 BUFFET Robin

FRA

56.55 +4.29
42 56 KRANJEC Zan

SLO

56.67 +4.41
43 48 KASPER Nolan

USA

56.70 +4.44
44 59 ZINGERLE Hannes

ITA

56.80 +4.54
44 35 BROWN Phil

CAN

56.80 +4.54
46 64 NORYS Frederik

GER

56.82 +4.56
47 54 SALARICH Joaquim

ESP

56.86 +4.60
48 69 GSTREIN Fabio

AUT

56.90 +4.64
49 39 ZAMPA Adam

SVK

56.92 +4.66
50 40 ANKENY Michael

USA

57.21 +4.95
51 66 BISSIG Semyel

SUI

57.35 +5.09
52 70 PIOLAINE Simon

FRA

57.61 +5.35
53 67 TREMMEL Anton

GER

57.63 +5.37
54 52 GROSELJ Zan

SLO

58.12 +5.86
55 71 SLJIVIC Marko

BIH

59.66 +7.40
56 62 RAZZOLI Giuliano

ITA

1:08.98 +16.72
65 POPOV Albert

BUL

DNS
63 DVORNIK Aljaz

SLO

DNS
30 JAKOBSEN Kristoffer

SWE

DNS
76 TAHIRI Albin

KOS

DNF
75 HYSKA Martin

SVK

DNF
74 RUPNIK Matevz

SLO

DNF
73 KUZNETSOV Ivan

RUS

DNF
72 SPILAR Zan

SLO

DNF
68 BERNDT Ondrej

CZE

DNF
57 WINKELHORST Steffan

NED

DNF
53 ROBERTS Hig

USA

DNF
51 SCHMID Philipp

GER

DNF
50 ZLATKOV Kamen

BUL

DNF
47 MAURBERGER Simon

ITA

DNF
43 HETTEGGER Thomas

AUT

DNF
37 STROLZ Johannes

AUT

DNF
24 HIRSCHBUEHL Christian

AUT

DNF
18 NORDBOTTEN Jonathan

NOR

DNF
12 PINTURAULT Alexis

FRA

DNF
3 YULE Daniel

SUI

DNF

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment