Gare

SL MARIBOR-1a Manche: Shiffrin fa il vuoto

Su una neve inumidita dalla pioggia, l’americana Mikaela Shiffrin si trova al comando della prima manche dello slalom di Maribor. Ha messo al sicuro un probabile successo (sarebbe il 14esimo in carriera, il 4 della stagiome), grazie ai 68 centesimi di vantaggio che è riuscita ad ottenere su Sarka Strachova, mentre al terzo posto è riuscita a infilarsi la canadese Erin Mielzynski col pettorale 17 a 81/100 di ritardo. Brava anche l’elvetica Bernadette Schild che precede di 4/100 la svedese Frida Hansdotter un poco in addanno nella parte centrale della pista, più angolata. Quindi, al sesto posto la slovena Tina Maze che non può permettersi di buttare via punti preziosi come ha fatto nel gigante di ieri quando è uscita a poche porte dal traguardo. Ora ha 100 punti di vantaffio su Anna Fenninger nella classifica generale ed ha la possibilità di allungare. Chiara Costazza si è ben comportata e in una manche priva di errori ha concouso al settimo posto a +1"26, quindi ancora in gara per attaccare il podio: 45 i centesimi di distacco dal terzo gradino del podio., Fuori due eccellenze dei rapid gates, Nicole Hosp e Michalea Kirchgasser. Non bene come ieri Irene Curtoni. non errori apparenti, ma un atteggiaoemtno tecnico poco efficace su una neve primaverile ma che comunque consentiva di fare il tempo, come ha dimostrato la tedesca Lena Dürr, nona col 27 e addirittura la sua compagna di squadra Maren Wiesler, decima col 40! Manuela Moelgg come Irene, non ha sciato col dovuto tempismo ed anche lei ha concluso a 2 secondi e mezzo. Le due azzurre potranno però migliorare la loro classifica potendo partire tra le prime nella seconda manche. Niente da fare invece per Federica Brignone e per Sabrina Fanchini, entrambe a tre secondi e mezzo dalla Shiffrin. E’ uscita quasi subito Nicole Agnelli, mentre salutiamo l’ingresso in Coppa del Mondo di Federica Sosio che al debutto tra le grandi (+3,89). Ma lo sappiamo, in slalom non abbiamo la squadra che invece sa ben comportarsi in gigante. 

Ranking

R BIB NAME NAT TIME DIFF
1 3 SHIFFRIN
Mikaela
USA
48.58  
2 6 STRACHOVA
Sarka
CZE
49.26 +0.68
3 17 MIELZYNSKI
Erin
CAN
49.39 +0.81
4 11 SCHILD
Bernadette
AUT
49.46 +0.88
5 1 HANSDOTTER
Frida
SWE
49.50 +0.92
6 4 MAZE
Tina
SLO
49.53 +0.95
7 16 COSTAZZA
Chiara
ITA
49.84 +1.26
8 12 VELEZ ZUZULOVA
Veronika
SVK
49.90 +1.32
9 27 DUERR
Lena
GER
Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment