Gare

Sl Sestriere: comanda Shiffrin, ma…

Incredibile, Mikaela Shiffrin ha commesso un errorino! Ha perso l’esterno per un istante. Questa è la prima grande notizia della prima manche dello slalom speciale

zuzulova_prima_giusta

Veronika Velez Zuzulova in azione sulla Kandahar slalom di Sestriere (foto Pentaphoto)

che si disputa sulla Kandahar di Sestriere. La seconda è che le avversarie di Mikaela hanno ridotto il divario tecnico con la star americana: Veronika Zuzulova è seconda a soli 12 centesimi, Frida Hansdotter  terza a +30, Petra Vlhova quarta a +43. Poi Holdener e Strachova a mezzo secondo e tante altre sotto il secondo.

Petra Vlhova
Petra Vlhova
Frida Hansdotter
Frida Hansdotter

Ci conforta il fatto che Mikaela sa essere anche umana perché questo aspetto la rende più tenera- Non che sia dura e antipatica, tutt’altro, ma chi vince con manifesta superiorità alla lunga assume una posizione un poco scomoda. Oggi è sembrata un po’ nervosetta e non ha dimostrato la sua solida e solita fluidità. L’azione della altre top player è sembrata più pimpante. Potrebbe essere che la mancanza di vittoria tra le porte larghe, nonostante abbia fatto passi da… gigante, l’abbia un poco innervosita e tolto qualche convinzione.

Le italiane
Ancora non ci siamo purtroppo: Irene Curtoni tuttavia non ha fatto passi indietro. Non è male il dodicesimo posto a +1″46 da Mikaela ma a questo punto risulterà determinante portare a termine una seconda manche di pari fattura, anche per recuperare il morale che in questa specialità è proprio sotto i tacchi. Non male Federica Brignone (21esima) che non è ancora slalomista ma il percorso che sta affrontando per diventarlo comincia a dare buoni frutti. Il ritardo di 2″20 le permetterà di affrontare la seconda con possibilità di recupero, sempre che sciii nello stesso modo, cioè non pulitissima, un po’ ciondolante, ma con le punte sempre rivolte verso valle!  Chiara Costazza (24esima) non riesce ancora a trovare la quadra della sua azione. 2″40 è un ritardo eccessivo in una manche dove le atlete sono molto ravvicinate. Nella seconda partirà col 7 a pista liscia e potrà con un colpo di orgoglio, riscattare questo inizio di stagione deludente. Manuela Moelgg tecnicamente ha sciato come quasi sempre in maniera impeccabile. peccato che a una manciata di porte dal traguardo abbia patito un rimbalzo nemmeno così impegnativo e sia uscita dal tracciato. Sarebbe entrata quasi certamente nelle prime dieci. Per un pugnetto di centesimi non è riuscita a qualificarsi Marta Bassino, 33esima partita col pettorale 59 (3″02 il suo ritardo). E’ comunque un buon segnale perché l’azzurra, quinta ieri ha dimostrato che potrà togliersi qualche soddisfazione anche in questa specialità, per la quale chiede ancor aun po’ di tempo per trovare gli automatismi migliori.

Classifica prima manche

Ranking

RANK BIB NAME NAT TIME DIFF
1 1 SHIFFRIN Mikaela

USA

49.22
2 4 VELEZ ZUZULOVA Veronika

SVK

49.34 +0.12
3 3 HANSDOTTER Frida

SWE

49.52 +0.30
4 6 VLHOVA Petra

SVK

49.65 +0.43
5 5 HOLDENER Wendy

SUI

49.74 +0.52
6 2 STRACHOVA Sarka

CZE

49.75 +0.53
7 13 GISIN Michelle

SUI

49.77 +0.55
8 7 LOESETH Nina

NOR

50.00 +0.78
9 43 MEILLARD Melanie

SUI

50.19 +0.97
10 24 SKJOELD Maren

NOR

50.36 +1.14
11 15 SCHILD Bernadette

AUT

50.42 +1.20
12 19 WIKSTROEM Emelie

SWE

50.46 +1.24
13 9 PIETILAE-HOLMNER Maria

SWE

50.55 +1.33
14 16 CURTONI Irene

ITA

50.68 +1.46
15 11 STIEGLER Resi

USA

50.88 +1.66
16 35 GALLHUBER Katharina

AUT

51.03 +1.81
16 18 TRUPPE Katharina

AUT

51.03 +1.81
18 17 MIELZYNSKI Erin

CAN

51.08 +1.86
19 32 GUT Lara

SUI

51.11 +1.89
20 22 GEIGER Christina

GER

51.32 +2.10
21 31 BRIGNONE Federica

ITA

51.42 +2.20
22 10 DUERR Lena

GER

51.56 +2.34
23 38 TILLEY Alexandra

GBR

51.61 +2.39
24 26 COSTAZZA Chiara

ITA

51.62 +2.40
25 46 WALLNER Marina

GER

51.64 +2.42
26 41 SCHMOTZ Marlene

GER

51.65 +2.43
27 42 BAUD MUGNIER Adeline

FRA

51.86 +2.64
28 48 HUBER Katharina

AUT

51.88 +2.66
29 44 IGNJATOVIC Nevena

SRB

51.90 +2.68
30 14 BARTHET Anne-Sophie

FRA

52.00 +2.78
31 50 MOUGEL Laurie

FRA

52.13 +2.91
32 52 LIENSBERGER Katharina

AUT

52.23 +3.01
33 59 BASSINO Marta

ITA

52.24 +3.02
34 33 WILLIBALD Elisabeth

GER

52.28 +3.06
35 37 ALOPINA Ksenia

RUS

52.35 +3.13
36 51 DUBOVSKA Martina

CZE

52.41 +3.19
37 58 JELINKOVA Adriana

NED

52.85 +3.63
37 40 ST-GERMAIN Laurence

CAN

52.85 +3.63
39 55 GRENIER Valerie

CAN

52.87 +3.65
40 8 GAGNON Marie-Michele

CAN

53.61 +4.39
41 57 MCJAMES Megan

USA

54.28 +5.06
42 39 LAPANJA Lila

USA

58.53 +9.31
54 PAULATHOVA Katerina

CZE

DNS
53 GUTIERREZ Mireia

AND

DNS
47 DANIOTH Aline

SUI

DNS
61 SIMARI BIRKNER Maria Belen

ARG

DNF
60 SIMARI BIRKNER Macarena

ARG

DNF
56 KAPPAURER Elisabeth

AUT

DNF
49 MAIR Chiara

AUT

DNF
45 BRUNNER Stephanie

AUT

DNF
36 HASEGAWA Emi

JPN

DNF
34 TKACHENKO Ekaterina

RUS

DNF
30 WIESLER Maren

GER

DNF
29 CHABLE Charlotte

SUI

DNF
28 FERK Marusa

SLO

DNF
27 GRUENWALD Julia

AUT

DNF
25 FEIERABEND Denise

SUI

DNF
23 MOELGG Manuela

ITA

DNF
21 BUCIK Ana

SLO

DNF
20 SWENN-LARSSON Anna

SWE

DNF
12 KIRCHGASSER Michaela

AUT

DNF

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment