Gare

Slalom Mondiali Junior, in 10 in mezzo secondo, c’è anche Sophie!

Al termine della prima manche femminile dello slalom dei Mondiali Junior, ci sono 10 atlete in mezzo secondo e tra loro c’è anche Sophie Mathiou! Sognare non costa nulla e la realtà è lì a un passo, anche se sarà una seconda manche dalle mille emozioni. La diciannovenne valdostana è quinta a 38 centesimi dalla leader, la svedese Sara Rask.

Ma ad appena 3 centesimi c’è l’americana A J Hurt, a +0,28 l’austriaca Lisa Hoerhager. A +0,30 l’altra svedese Moa Boestroem Mussener e il nostro gioiellino a pari merito con la statunitense Zoe Zimmermann.

Ma non è finita perché fanno ancora parte dei giochi Magdalena Egger (+0,39), l’oro del gigante di ieri Hanna Aronsson Elfmann (+0,45), la slovena Neja Dvornik (+0,48) e la tedesca Emma Aichner (+0,52).

Tutto potrà accadere. Anche un recupero di chi si trova più indietro. Zrinka Ljutic, furiosa per l’out di ieri, è undicesima ma per lei recuperare 64 centesimi non è un dramma.

Elena Sandulli si è difesa in una specialità non proprio sua e si trova quindicesima a +1″42, segno di uno stato di forma eccellente. purtroppo la nostra punta di diamante dello slalom Celina Haller è uscita, così come Ilaria Ghisalberti.

Sophie quest’anno si è imposta negli slalom Fis di Krakauebene, il 7 febbraio scorso (seconda in  quello del giorno prima, e a Bardonecchia. In  Coppa Europa vanta un 13esimo posto del 26 gennaio a Zeel Am See e qualche altro piazzamento nelle 30.
Se togliamo le prime tre “over” di Coppa Europa, la prima oggi in campo è proprio Sarah Ras, seguita da Ljutic. ma occhio all’americana Hurt che in Coppa del Mondo ha ottneuto un 29esimo posto a Flachau

La seconda manche alle 11:30. Mondiali Junior in 10

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.