Gare

Slalom Schladming, Feller sfrutta l’1 e fa la differenza

Nella prima manche della “The Night Race” quindi Schladming, l’austriaco Manuel Feller sfrutta la massimo il numero uno e fa la differenza. Gara corsa sotto una fitta nevicata che ha condizionato molto le performance degli atleti.

Foss-Solevaag che ha sciato molto meglio dell’austriaco, gli è alle spalle con 39/100 di distacco. Fenomenale la sua prioma parte. Meglio Manuel nel finale.

L’unico a riuscire a interpretare quel terreno, apparentemente ghiacciatissimo, è stato Michael Matt che con il 13 ha azzeccato quasi tutto facendo segnare il terzo tempo a +0,67, quando chi lo ha preceduto ha concluso con ritardi molto pi alti.

Zenhaeuser (numero 2) lo insegue  a +0,70, poi Clement Noel (+0,79) e Marco Schwarz +0,89. L’ultimo a rimanere sotto al secondo di ritardo è uno straordinario Manfred Moelgg. Con il 23 è riuscito a realizzare il settimo tempo a +0,99. Poi inizia una seconda classifica con ritardi molto alti.

In Casa Italia la tendenza, a parte il capitano, non è cambiata. Alex Vinatzer ha concluso a oltre 3 secondi. Stefano Gross un poco meglio: +2″25. Fuori invece, sia Maurberger che Razzoli.

Crisi per crisi Henrik Kristoffersen è furioso. Anche oggi le cose non sono andate per il meglio. Il norvegese ha concluso a 2″60, poco meglio di Linus Strasser (+2″66).

Quando si è un po’ spuntata la vaschetta nei passaggi più complicati, alcuni numeri più alti sono riusciti ad avvicinarsi nelle posizioni migliori. Vedi Grange ottavo col 20, il bulgaro Popov, nono col 29. Slalom Schladming Feller sfrutta

 

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.