Gare

Slalom Yog: Edoardo Saracco è secondo dopo la prima manche!

Finalmente c’è aria di medaglia in Casa Azzurra dopo la prima manche dello slalom agli Yog, dove Edoardo Saracco è secondo. L’Azzurrino, ha concluso la sua prima fatica a +73/100 dal leder della classifica che è il talento Adam Hofstedt.

Lo svedese ha messo, infatti, una seria ipoteca sulla sua personale terza medaglia a questi Giochi olimpici giovanili. Al terzo posto +1″14 l’altro fenomeno di questi Giochi, l’austriaco Philip Hoffmann, oro ieri in gigante.

Edo ha coperto il tracciato senza particolari errori ed ha dimostrato di possedere i numeri per lasciare il segno. Poi si sà, le gare, anzi, le manche non sono mai tutte uguali, e bisogna portarne a casa due con la stessa intensità.

A portata di podio ci sono anche  lo svizzero Luc Roduit, quarto a +1″14, il francese Baptiste Sambuis, quinto a +1″30 e il corato Liutic Tvrtko sesto a +1″38.

Per gli altri diventerà ben più difficile fare il colpaccio. tra questi cìè sicuramente Marco Abbruzzese che è nono a +1″98, pronto ad approfittare di qualche passo falso degli avversari. Più attardato il velocista Gian Maria Illariuzzi, che ha chiuso a +3″16 ma è comunque 24esimo.

A casa Saracco sarà arrivata una telefonata. Babbo Roberto, coach dei gigantisti Azzurri di Coppa del mondo, qualche piccolo consiglio, probabilmente glielo starà dando.

Ieri Edoardo è stato il migliore dei nostri, concludendo lo slalom gigante in nona posizione, grazie a un discreto recupero nella seconda manche.

La seconda e decisiva manche dello slalom speciale maschile è prevista alle ore 15:00 al termine della seconda femminile (13:30)

Slalom Yog Edoardo Saracco

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.