Gare

Slittino: Fischnaller vince sulla pista olimpica

Dominik Fischnaller centra il successo nella penultima tappa di Coppa del mondo del singolo maschile. Il 24enne carabiniere di Rio di Pusteria ha conquistato il quarto trionfo della carriera sulla pista di PyeongChang che l’anno prossimo assegnerà le medaglie olimpiche, dimostrando grande adattabilità ad un percorso che ben si adatta alle sue caratteristiche di guidabilità. Fischnaller ha realizzato il migliro tempo sia nella prima che nella seconda manche in una stagione che comunque vada a finire lo ha lanciato nelle alte sfere del circuito mondiale, come confermano le due medaglie di bronzo ottenute nei recenti Mondiali di Igls sia nella sprint che sulla distanza classica.

Il bolzanino ha concluso le due manches con il tempo di 1’37″229 che gli ha permesso di mettere fra sè e gli avversari importanti distacchi: il solo Andy Langenhan, secondo al traguardo, ha incasso un ritardo ragionevole di 149 millesimi. Il canadese Samuel Edney terzo classificato, ha rimediato 465 millesimi. Per l’Italia si tratta del trionfo numero 93 della storia nel singolo maschile, in una giornata che ha visto anche l’ottimo comportamento di Emanuel Rieder, al miglior piazzamento in carriera col settimo posto, mentre Kevin Fischnaller è finito ventiseiesimo e Theo Gruber trentesimo. La classifica generale ad una sola prova dalla conclusione (ad Altenberg settimana prossima) vede il russo Roman Repilov al comando con 745 punti davanti al connazionale Semen Pavlichenko, con 674, terzo è Felix Loch con 663. Fischnaller risale al quinto posto 501 punti.

Nella gara a squadre successo della Germania in 2’29″119 sull’Austria (+0″431) e la Lettonia (+0″493), settima l’Italia a 1″700 con Voetter, Dominik Fischnaller e Oberstolz/Gruber.

Ordine d’arrivo singolo maschile PyeongChang (Kor):
1. Dominik Fischnaller (Ita) 1’37″229
2. Andy Langenhan (Ger) +0″149
3. Samuel Edney (Can) +0″465
4. Kristers Aparjods (Let) +0″500
5. Inars Kivlenieks (Let) +0″512
6. Johannes Ludwig (Ger) +0″608
7. Emanuel Rieder (Ita) +0″626
8. Arturs Darznieks (Let) +0″785
9. Alexander Gorbatsevich (Rus) +0″829
10. Wolfgang Kindl (Aut) +0″840

26. Kevin Fischnaller (Ita) + 2″041
30. Theo Gruber (Ita) +2″578

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment