Gare

Snowboard: Canada a valanga in slopestyle

In finale le cose possono ancora cambiare, ma per quanto ci ha fatto vedere oggi in semifinale il campione Sebastian Toutant, sembrerebbe azzardato pensare a un capovolgimento di fronte. Seb Toots, come viene chiamato nell’ambiente, è uno dei “vecchi” della specialità e sembrava ormai sulla via del tramonto. Epslose infatti agli X-Games del 2011 quando riuscì a conquistare l’oro in slopestyle e l’argento in big Air, per poi ribadire il suo talento l’anno successivo quando riuscì a mettersi al collo il bronzo in big air. Oggi ha trovato una combinazione incredibile che la giuria ha premiato con un 85.48 punti. Nel suo salto capolavoro, un cab 1260 nose, a frontside 1080 mute e u backside triple 14 indy sul kicker line. Mark Morris gli è andato vicino con un ottimo 83.60, mentre il terzo canadese Max Parrot gli si è incollato alle code con un 83.33.
Ci spera però ancorail fenomeno americano Redmond Gerrard, che a soli 16 anni è pronto per battere ogni record e conquistare la vittoria. Ha concluso la semifinale al quarto posto con 81.45, contro i 79.51 del primo delgi scandinavi, lo svedese Sven Thorgren, quinto dinnanzi a un altro canadese, Darcy Sharpe.

 

 

 

 

  • 2012 Winter X Games Bronze-Big Air
  • 2011 Winter X Games Gold- Slopestyle
  • 2011 Winter X Games Silver- Big Air

 

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment