Gare

Sofia Goggia: “Deciso, faccio sia superG che discesa”

Il settimo tempo ottenuto nella seconda prova della discesa di Garmisch riconsegna alla Coppa del mondo una Sofia Goggia serena e umile allo stesso tempo. La campionessa olimpica ha sciolto ogni dubbio e sarà al via sia del supergigante di domani che della discesa di domenica. “Oggi è andata bene – spiega Sofia -, sono partita per limare le linee che avevo studiato al video perchè giovedì ero stata volutamente molto larga. La progressione è proceduta nella maniera giusta, ho deciso di rientrare in gara perchè mi sento bene, non ho alcuna aspettativa in quanto mi mancano ancora dei chilometri. Allo stesso tempo sono pronta a gareggiare anche se non so quale posizione raggiungerò, accolgo qualsiasi piazzamento con serenità, prendo quello che viene a braccia aperte cercando di continuare la mia progressione con il piede e con lo sci. Credo sia l’atteggiamento giusto da tenere“. Il cambio di programma delle gare non sconvolge i suoi piani: “Partire con il supergigante anzichè la discesa forse è più tosto perchè in questo momento mi sento più a mio agio in discesa, forse è meglio in questo modo perchè almeno romperò il ghiaccio“.

Le parole di Federica Brignone dopo il ventottesimo tempo nella seconda prova della discesa femminile di Garmisch: “Oggi ho un po’ sbagliato sul piano – racconta la valdostana -, sono finita lunga fino ad aentrare nella neve fresca e così ho lasciato tanto tempo. Dopo la mia discesa secondo me la pista si è un po’ velocizzata nella parte alta. Nella parte bassa fatto buoni intermedi, domani il cambio di programma ci imporrà di cambiare un po’ tutto, la neve è dura e ci proverò al massimo, ci sarà tempo per pensare alla discesa“.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment