Gare

SuperG St. Anton, Federica Brignone è una bomba e torna alla vittoria!

SuperG St. Anton, Federica Brignone è una bomba e torna alla vittoria!
È una Federica Brignone strepitosa quella che vince il superG di St. Anton, disegnato dal tecnico italiano Feltrin in maniera obbligata per via della neve caduta nei giorni precedenti e che anche oggi ha costretto la giuria ad abbassare la partenza togliendo i primi 20 secondi di gara.

L’ha vinta con un vantaggio mostruoso per un percorso di appena un minuto, con 54/100 di vantaggio sull’elvetica Joana Haelen che ha fatto scalzare sul terzo gradino del podio Lara Gut-Behrami che non ha sbagliato nulla. Per un attimo la francese Tessa Worley ha sperato di tornare a sorridere approfittando di un tracciato a lei congeniale, ma l’arrivo di Haelen le ha tolto questa soddisfazione, portandola al quarto posto.

Brignone ha fatto la differenza nell’ultima parte perché ha avuto il coraggio di tirare una riga dritta laddove comunque il percorso girava parecchio. Quando ha questi colpi di genio Federica è difficilmente battibile, sopratutto se nei tratti piani riesce a non perdere.

Sofia Goggia le era davanti nella prima metà, ma poi ha allungato un pelo la traiettoria e si è trovata nella neve fresca facendo un bel capitombolo. per fortuna senza conseguenze se non una piccola escoriazione sul mento. In questo gigantone si è trovata bene anche Marta Bassino che conclude all’ottavo posto dietro a Tippler, Mowinckel e Weidle, ma davanti a tante specialiste come Huetter, Puchner e anche la nostra Elena Curtoni.

Peccato l’errore di Nicol Delago che aveva mezzo secondo di vantaggio fino a metà pista,

ma quando è giunta nel tratto tecnico non è riuscita a rimanere dentro. Si alza a metà gara la sorella Nadia forse consapevole di aver accumulato troppo distacco

Si è dovuto tenere il respiro fino alla fine perché dopo la concorrente numero trenta nella parte alta è uscito il sole che ha reso la neve più veloce.

Il pettorale rosso stava sciando alla grande, come, d’altra parte, accade dall’inizio della stagione, ma proprio nel finale non ha chiuso la curva che immetteva sullo schuss finale e per rimanere dentro ha dovuto aggrapparsi troppo alle lamine, perdendo un secondo solo in quel passaggio. Dopo tre superG rimane comunque in testa (140 punti) a pari merito con Mowinckel e sei su Corinne Suter oggi solo 14esima, davanti a un fantastico tris Azzurro: Roberta Melesi e Laura Pirovano (15esime a pari merito) e a Karoline Pichler,  mentre Fede sale al quarto posto con 129 punti.
In aggiornamento SuperG St. Anton, Federica Brignone

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment