Gare

Tutto sull’Alpe Cimbra Fis CHILDREN Cup

Ieri mattina nella sala Don Guetti di Cassa Centrale Banca a Trento sono stati tolti i veli all’edizione 2018 dell’ALPECIMBRA  Fis Children Cup, che  dal 5 al 10 marzo, animerà per l’ottavo anno consecutivo le piste di Folgaria.
L’apertura, lunedì 5 e martedì 6 marzo spetterà al Memorial Giovanni Tononi, ovvero alle due giornate di selezione dei Team Italia A e B che parteciperanno alla rassegna internazionale di venerdì e sabato. Sulla pista Agonistica si disputeranno gli slalom gigante, sulla vicina pista Martinella Nord le gare di slalom speciale, ricordando l’appuntamento con la novità team event di mercoledì 7 marzo, quando le nazioni iscritte si affronteranno in una spettacolare gara di parallelo a squadre (composte ognuna da 4 atleti) con finali in notturna.
Ad oggi già 38 rappresentative nazionali hanno formalizzato la loro iscrizione, con il gradito ritorno della Norvegia, tra la attese protagoniste assieme all’Italia e alle altre big europee Germania, Francia, Svizzera, Svezia e Finlandia, giusto per citarne alcune. «Tra le “new entry” ci sarà Cipro – ha annunciato la vice presidente del comitato organizzatore Marisa Ruatti, che da sempre mantiene i contatti con le rappresentative straniere – e quest’anno tornerà dopo molti anni il Messico», ricordando anche la significativa presenza di Argentina, Brasile, Cile, Nuova Zelanda, Australia, Giappone e Armenia. Sarà come ogni anno un evento all’insegna dell’internazionalità, un Mondiale giovanile riservato a under 14 e under 16 che rappresenta una sorta di passaggio obbligato per le giovani promesse dello sci alpino che puntano a calcare il palcoscenico del grande Circo Bianco. Ne è felice testimonianza il fatto che ben undici medagliati olimpici dei recenti Giochi di Pyeonchang siano transitati dalla rassegna giovanile organizzata dal comitato presieduto da Fabrizio Gennari. Stiamo parlando degli austriaci Marcel Hirscher e Katharina Gallhuber, del norvegese Henrik Kristoffersen, dello svizzero Beat Feuz, dei francesi Alexis Pinturault e Victor Muffat Jeandet, delle statunitensi Mikaela Shiffrin e Lindsey Vonn, della portacolori del Liechtenstein Tina Weirather. Pure le due azzurre Sofia Goggia e Federica Brignone, in gara solo alle selezioni nazionali, sfiorarono per poco la qualificazione alla fase internazionale. A dire la verità, la bergamasca aveva conquistato la maglia azzurra, ma un infortunio al ginocchio nella gara di gigante la costrinse a tornare a casa in anticipo.
La località e il Comitato Organizzatore presieduto da Fabrizio Gennari, che lavora a stretto contatto con l’Apt Alpe Cimbra e con lo Ski Team Altipiani per l’aspetto tecnico, stanno ultimando gli ultimi dettagli in vista dell’atteso 47° Criterium Internazionale Giovani Fis (57 le edizioni complessive di questo evento, ex Trofeo Topolino).

Fabrizio Gennari, presidente del comitato organizzatore della Fis Children Cup

«Le piste di gara si presentano in condizioni ottimali – ha spiegato il presidente del comitato organizzatore Fabrizio Gennari – In passato siamo riusciti a garantire il regolare svolgimento della manifestazione sia con il sole, con il pioggia e anche dopo copiose nevicate. Questo significa che ci sono le capacità organizzative e tecniche, garantite da uno staff e da una località che hanno raggiunto un ottimo livello sotto questo aspetto. La grande novità del 2018 sarà il team event, a cui finora hanno aderito una ventina di squadre nazionali. La finale sarà in notturna, in uno scenario spettacolare».
«Questa manifestazione è da sempre palestra per la sperimentazione di nuove gare ed è anche per questo che la Fisi da sempre la guarda con interesse» ha aggiunto il presidente del Comitato Trentino della Fisi Angelo Dalpez, che come ogni anno sta operando per portare un testimonial in rappresentanza della nazionale italiana per la cerimonia d’apertura di giovedì 8 marzo

Angelo Dalpez, presidente del Comitato Trentino della Fisi

«Dal 2011 ospitiamo questa manifestazione – ha dichiarato Michael Rech, presidente dell’Apt Alpe Cimbra – e come Apt ne siamo lo sponsor principale. Crediamo molto nell’evento e, grazie all’equilibrio trovato con il comitato organizzatore, stiamo cercando di farlo diventare sempre più importante, valorizzandone gli aspetti che lo caratterizzano. Quest’inverno sulle nostre piste si sono svolte due gare di Coppa Europa di slalom gigante maschile e si sono allenati gli atleti delle nazionali di Italia, Francia, Austria e Canada, nonché campioni come Lindsey Vonn e Ted Ligety, che hanno testato i materiali per le Olimpiadi proprio a Folgaria. Questo è reso possibile dalla professionalità e dalla competenza di chi lavora nell’organizzazione e nella preparazione dei tracciati».

Michael Rech, presidente Apt Alpe Cimbra

Merito di realtà come Folgaria Ski e dello Ski Team Altipiani, rappresentati alla conferenza stampa di presentazione rispettivamente dall’amministratore delegato Ivan Pergher e dal presidente del club Francesco Da Villa, seguiti nel loro intervento dal presidente della Comunità degli Altipiani Cimbri Nicoletta Carbonari, da Berta Fontana in rappresentanza della giunta del Coni trentino, dall’assessore allo sport del Comune di Trento Tiziano Uez e dal responsabile della Cassa Rurale Vallagarina per l’area degli Altipiani Cimbri, sponsor dell’evento, Lorenzo Libera.

Francesco Da Villa, presidente Ski Team Altipiani
Ivan Pergher di Folgaria Ski

Non mancheranno nemmeno i momenti di aggregazione e gli eventi collaterali, a partire dal tradizionale Premio di Pittura, che festeggerà le 50 edizioni e si svolgerà sabato 3 marzo in piazza Duomo a Trento, coinvolgendo i bambini delle scuole elementari. Le iscrizioni al Premio devono essere effettuate presso la sede della Cassa Rurale di Trento, in via Belenzani 12 a Trento nelle giornate di martedì 27 febbraio e mercoledì 28 febbraio, con orario dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14.30 alle ore 15.45. Giovedì 8 marzo per le vie di Folgaria dalle ore 18 è prevista la cerimonia inaugurale con la sfilata delle nazioni partecipanti e l’accensione del tripode, mentre alle ore 19.30 seguirà il Party “Hi Boys” con tutti i ragazzi e venerdì 9 alle ore 20 il Party delle Nazioni.

Un momento della conferenza stampa

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment