Gare

Uovo d’oro solo per i Pulcini. Tra i club vince il Sansicario Cesana

Uovo d’oro solo per i Pulcini. Tra i club vince il Sansicario Cesana
Solo i più piccoli, solo gli atleti appartenenti alle categorie Pulcini (nati dal 2010 al 2015) hanno preso parte domenica 3 aprile al 39° Uovo d’Oro, il tradizionale slalom gigante che chiude la stagione agonistica sulle piste della Vialattea.

Il programma iniziale prevedeva due giornate di gara, ma la fitta nevicata di venerdì sera, che ha portato nella notte oltre 40 cm di neve fresca sul percorso di gara del Colle del Sestriere, ha impedito lo svolgimento della prima giornata dedicata ai Ragazzi e agli Allievi.

Anche se la manifestazione si è disputata in formato ridotto, sono stati sempre tantissimi gli atleti che si sono presentati al cancelletto di partenza e non hanno voluto lasciarsi sfuggire questa bella occasione di festa e di confronto a livello agonistico.

La gara ha preso il via su tre tracciati contemporaneamente, ognuno adatto all’età dei concorrenti, e sono scesi in pista in 952 per contendersi l’ambito trofeo.

Una bellissima giornata di sole, temperature invernali, neve perfetta e condizioni ottimali sotto tutti i punti di vista hanno accompagnato le discese degli atleti provenienti da tutta Italia ed anche dall’estero con rappresentanti di Francia, Spagna e Regno Unito.

Come da tradizione, al termine della gara tutti i partecipanti hanno ricevuto il classico uovo di cioccolato quale dolce anticipazione di Pasqua.

Iniziando dai più piccoli, categoria Super Baby, i più veloci sono stati Daniel Oddis Sci Club Roccaraso e Maria Victoria Modrean dell’Equipe Beaulard.

Salendo con l’età successo nella categoria Baby per Giovanni Oliveri dello Sci Club Sansicario Cesana e Martina Romano dello Sci Club Sauze d’Oulx.

Tra i più grandi, categoria Cuccioli, sono saliti sul gradino più alto del podio Giovanni Ceccarelli del Golden Team Ceccarelli e Sofia Merlin dello Sci Club Equipe Pragelato.

La giornata si è conclusa con la ricca premiazione: coppa, zaino o sacca Rossignol e pettorale ricordo personalizzato da Energia Pura 39° Uovo d’Oro per i primi dieci classificati di ogni categoria.

Maschera da sci Rossignol per i primi tre e, per i vincitori, casco Bollé sempre personalizzato per l’evento.

Il 39° Uovo d’Oro se lo è aggiudicato lo Sci Club Sansicario Cesana con un punteggio di 274, già vincitore per tre edizioni consecutive nel 2015, 2016 e 2017.

Detentore del titolo era lo Sci Club Sestriere, primo classificato nelle ultime due edizioni del 2018 e 2019.

Piazza d’onore per il Golden Team Ceccarelli con 240 punti, seguito dallo Sci Club Sauze d’Oulx con 182.

Lo sci club primo classificato, oltre al classico trofeo, ha festeggiato la vittoria anche con l’uovo gigante di cioccolato.

Sulle piste della Vialattea si scierà fino a domenica 10 aprile. Uovo d’oro solo per

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment