Gare

Vera Tschurtschenthaler e Davide Seppi vincono lo slalom Fis in Val Casies

Vera Tschurtschenthaler e Davide Seppi vincono lo slalom Fis in Val Casies.
Secondo Slalom Fis Val Casies sia femminile che maschile, ma oggi in campo femminile si sono presentate quasi tutte le nostre migliori slalomiste. L’ha spuntata Vera Tschurtschenthaler che aveva già prenotato la vittoria nella prima manche, chiusa in testa con un vantaggio piuttosto netto. Piazza d’onore per Anita Gulli che però aveva sbagliato molto a metà gara conclusa all’ottavo posto con +1″36 sull’altoatesina. Poi si è riscattata nella seconda col best time. terzo gradino del podio per Marta Rossetti a 6 decimi da Vera, a 23/100 da Anita. Brava Flavia Diletta Giordano che ha sciato sullo stesso livello delle prime tre, finendo quarta a +65 centesimi. Più staccate, invece, Celina Haller (+1″15), Serena Viviani (+1″24) che pure aveva realizzato il secondo tempo nella prima manche. Poco meno di un secondo e mezzo il distacco di Sophie Mathiou (+1″48), mentre Annette Belfrond è ottava a +1″70.

In campo maschile sta sfruttando in pieno uno stato di forma splendido Davide Leonardo Seppi. Secondo ieri dietro a Stefano Pizzato, oggi il ventenne delle Fiamme Gialle non ha avuto rivali vincendo piuttosto nettamente sul tedesco Dominik Zerhoch con 45/100 di vantaggio, mentre Pizzato, 19 anni delle Fiamme oro, è ottimo terzo a +0,59. Si rivede ai vertici Alessandro Pizio che sta cercando di risalire la china dopo il grave infortunio dell’anno scorso. Il 21enne dei Carabinieri ha chiuso al quarto posto recuperando 3 posizioni dopo la prima manche. Alle sue spalle il fratello maggiore di Zrinka, Tvrtko Ljutic (2002) staccato di 9 decimi. Nella top ten anche Riccardo Allegrini, ottavo a +1″33, mentre Edoardo Saracco è 15esimo, indietro rispetto a Francesco Riccardo Zucchini, 19enne del Prad Raiffeisen Werbering che è 11esimo. Vera Tschurtschenthaler e Davide Seppi 

La classifica dello slalom femminile

La classifica dello slalom maschile

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment