Gare

Vitalini Speed Contest sulla Stelvio

Continua la “piccola” coppa del mondo di Pietro Vitalini che è giunto alla terza tappa con lo Speed contest di Bormio, dopo quello della Val Gardena e dopo la Combi Race di Madonna di Campiglio. Così, appena terminata la premiazione di Paris, Innerhofer e Feuz, quasi 200 bambini si sono impadroniti dello schuss finale della Stelvio per dar vita alla sfida di velocità del Vitalini Speed Contest. Età degli atleti: categorie Cuccioli e Baby quindi di età tra i 7 ed i 9 anni .
I  mini velocisti si sono lanciati nel tratto finale della Stelvio, toccando in totale sicurezza la velocità massima di 90 km/h. Lo scopo di Pietro Vitalini e dello Speed Contest è proprio approcciare i bambini alla velocità, in massima sicurezza, insegnano loro che la giusta posizione , insegnando loro che loro come atleti dovranno imparare a domare gli sci anche ad alte velocità. Al termine di questa bellissima iniziativa Pietro ci è sembrato devastato dalla felicità:“Sono veramente contento della risposta dei club che hanno iscritto i bambini, della risposta di Bormio, della risposta del pubblico e di tutto l’entusiasmo che ho visto. Poter dare a questi bambini l’opportunità di tagliare il medesimo traguardo dove poche ore prima ha trionfato Paris e secondo Inner, salire sul trono del Leader’s Corner, premiati come i campioni e infine i vincitori portati in sala stampa, è un’emozione per me, ma è un’emozione per loro. Ringrazio sempre la Fis e Markus Waldner che hanno reso questo Speed Contest in versione World Cup, in tour per la Coppa del Mondo”.

Il momento della conferenza stampa con i mini vincitori