Notizie

A breccetto con l’STF

Èin programma una ristrutturazione nella quale si prevede più forte collaborazione fra le commissioni COSCUMA e STF che si occupano di formazione. Per crescere come categoria e come Federazione è necessario che all’interno della stesse nascano sinergie e confronto diretto, con lo scopo di incentivare le opportunità e la proposta Federale nell’ambito formativo, con soluzioni innovative, volte a erogare servizi e strumenti sempre più efficaci per i professionisti del domani, siano essi maestri di sci o allenatori federali. Occorre, infatti, consolidare sempre più il primato e l’importanza della federazione nel promuovere la tecnica di base per avvicinare sempre più praticanti possibili. Va in questa direzione l’idea di strutturare progettualità comuni. Vediamo allora quali potrebbero essere sinteticamente gli ambiti in cui lo studio e le sinergie saranno fondamentali in modo che, fin da ora, si possa cominciare a lavorare.

1) Gesto tecnico
L’aspetto più importante che sta alla base di tutto è lo studio del gesto tecnico; da questo punto di vista le due commissioni dovranno lavorare a stretto contatto con un confronto continuo che coinvolga anche ricerca scientifica e tutti i tecnici impegnati nell’alto livello.

2) Testi tecnici
Redazione di testi sia tecnici sia scientifici mediante attività di ricerca e documentazione, razionalizzando i costi e dando un servizio sempre migliore. A questo proposito potremmo costituire un portale didattico contenente tutto il materiale e renderlo fruibile ai professionisti italiani.
3)Studio delle formazioni straniere
La COSCUMA e STF studiano e monitorano costantemente i titoli esteri di maestro di sci e di allenatore delle federazioni, sia a titolo di studio e di confronto per un continuo miglioramento, sia per verificare la validità del livello tecnico per il riconoscimento dei titoli di altro Stato in Italia.

4) Promozione di studi, convegni, seminari
Molti sono i temi che potrebbero essere dibattuti anche all’interno degli appuntamenti fieristici già presenti nel nostro territorio, con confronti promossi da COSCUMA e STF, e che potrebbero vedere la partecipazione di molti soggetti legati al mondo invernale e alla tecnica.
5) Promozione
Azioni legate alla promozione e alla divulgazione sia in contesto nazionale che internazionale riguardanti l’insegnamento dello sci e l’azione Federale.
Partecipazione a manifestazioni che hanno lo scopo di fidelizzare sempre più gente possibile agli sport invernali.

Quanto sintetizzato sopra, tenendo conto degli ambiti di competenza specifici e degli obiettivi di ciascuna commissione, evidenzia solo alcuni spunti su cui cominciare nel breve periodo una riorganizzazione di settori fondamentali che dovranno svilupparsi sempre più, per consolidare il primato della nostra federazione sotto il profilo tecnico e scientifico.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment