Notizie

A Sestriere “finalmente” arrivano 300 mila euro di ristori

Il Comune di Sestriere ha completato e ridistribuito attraverso un saldo l’assegnazione dei ristori per un ammontare totale di 300mila euro messi a disposizione delle varie realtà lavorative colpite duramente dall’emergenza sanitaria Covid 19.

In base alle domande di ristoro pervenute tale somma, messa a disposizione interamente dal Comune di Sestriere, è stata così ripartita per le varie categorie che possono contare sul seguente contributo unitario: maestri di sci /artigiani € 1.285,72; commercianti/ristoratori € 2.142,86; albergatori € 4.285,72.

Certo, non sono di ceto cifre da capogiro in grado di colmare le perdite subite, tuttavia c’è soddisfazione tra le autorità locali in considerazione delle dimensioni del comune al di sotto dei 1000 abitanti.

Voglio ringraziare – ha commentato Gianni Poncet, Sindaco di Sestriere – per il grande lavoro svolto il team dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea coordinato da Irma Mallen.

In poco tempo, e in situazione di emergenza sanitaria, ha esaminato le varie richieste, calcolato ed aggiornato gli importi spettanti mettendo in pagamento i ristori a coloro che avevano i requisiti per ottenerli.

Tutto questo inviando una sola domanda al Comune, tagliando la burocrazia e dando dimostrazione di grande professionalità.

Sicuramente è un grosso risultato per la nostra amministrazione e credo che, sotto i 1.000 abitanti, non vi sia Comune che abbia stanziato pari cifra, abbinata alla massima rapidità di pagamento.

Ora per tutti è giunto il momento di riprendere il nostro cammino lasciandoci alle spalle l’incubo vissuto lo scorso inverno con il divieto di aprire piste e impianti da sci che ha messo in ginocchio la montagna e l’industria della neve”.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.