Notizie

A Tarvisio debutta “Ski College Battle”, riservata agli Allievi degli istituti sportivi

A Tarvisio debutta “Ski College Battle”, riservata agli Allievi degli istituti sportivi.
Energiapura non sta ferma un attimo! Dopo aver dato vita al format Series per le categorie Cuccioli, Children e Master, ecco un’altra torta pronta a essere impastata e finire nel forno. Si chiama Ski College Battle!

Un evento che raggruppa in sé un sacco di cose. L’aspetto agonistico, l’approfondimento culturale, scolastico, tecnologico e della sicurezza. Detto niente! Avviene questo:

il 20 e 21 gennaio 2022 gli ski college italiani si incontrano sulle nevi di Tarvisio

per una gara di slalom gigante riservata alla categoria Allievi. Il format è del tutto insolito perché sono previste tre manche, una delle quali, la peggiore, si scarta.

Ogni Ski College schiera 8 allievi, 4 ragazzi e 4 ragazze.

Si darà vita, così a due classifiche, una individuale e una a squadre. Quest’ultima prevede la somma dei risultati ottenuti dagli atleti nell’individuale.

Qualcuno potrebbe commentare: «Urca, un’altra gara!». Ecco, non si tratta di un’altra gara inserita in un calendario già abbastanza ricco di appuntamenti. Innanzitutto, il fatto di aver scelto solo la categoria Allievi è proprio per non intralciare gli eventi già codificati.

In realtà si tratta di un’occasione sia di promozione di queste strutture che tanto bene fanno agli sport invernali, ma anche di confronto. Il programma prevede infatti, l’arrivo il 20 gennaio, giorno in cui le squadre avranno a disposizione una pista per allenarsi.

A fine giornata ci si ritrova per affrontare alcune tematiche proprie degli Ski College. Un interscambio di esperienze a tutto tondo, tra atleti in veste di «alunni», di tecnici e dirigenti. Energiapura parlerà di sicurezza, leit motiv di tutti i prodotti che produce, dall’abbigliamento alle protezioni.

Si tratta di uno spazio aperto dove interverranno anche alcune aziende che ruotano attorno al mondo dell’agonismo, come l’app Onesporter, adottata da un numero sempre più crescente di sci club e, non per niente, dallo Ski College Bachmann. Sarà proprio la struttura tarvisiana il fulcro organizzativo di questa prima edizione.

Il progetto prevede una rotazione, per cui sarà uno ski college sempre diverso a ospitare «la battaglia». Essendo nato in corsa qualche struttura non riuscirà a essere presente per una sovrapposizione di programmi già in essere, tuttavia nessuno si è tirato indietro per sostenere un’occasione che proprio mancava.

Quindi la sfida sarà tra l’I.S.I.S. Ingerborg Bachmann di Tarvisio (Friuli Venezia Giulia), l’Istituto Sup. Follador-De Rossi Ski College Veneto di Falcade (Veneto), la Scuola Sportiva Istituto Tecnico Economico «Raetia» di Ortisei/Valgardena (Alto Adige), l’Istituto Sup. Claudia de Medicis di Malles/Venosta (Alto Adige), la Fondazione Liceo Linguistico Courmayeur (Valle d’Aosta) e l’Obershulzentrum Sterzing (Vipiteno).

Ne manca all’appello qualcuno poiché non sono riusciti a trovare il varco organizzativo per partecipare per precedenti impegno agonistici già in calendario.

Il progetto in realtà è ancora più grande, perché si vorrebbe creare un evento aperto anche agli atleti di altre discipline, come lo snowboard e lo sci di fondo. E, perché no, aprirlo anche agli Ski College presenti in tutta Europa. Un passo alla volta, intanto attendiamo il battesimo a Tarvisio il 20 e 21 gennaio. Sarà una simpaticissima «battle!» Tarvisio Ski College Battle

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.