Notizie

Ad Alta Quota l’idea Urban Ski lab per i bimbi

Tra le novità proposte dalla fiera “Alta Quota” prevista a Bergamo dal 13 al 15 ottobre, c’è Urban Ski Lab. Si tratta di una struttura prodotta da Neveplast dedicata ai piccoli sciatori dai 3 ai 6 anni, che potranno sfruttare quello che possiamo definire un piccolo campo scuola, realizzato in materiale Neveplast, perfetto per imparare le prime regole dello sci in maniera intuitiva e in tutta sicurezza. I maestri di Urban Ski Lab guideranno i bambini lungo un percorso a ostacoli per insegnare loro le basi dello scivolamento in maniera spassosa e professionale. La prova è gratuita, così come la dotazione dell’ attrezzatura. Al termine del percorso a ogni bimbo verrà consegnato un gadget firmato Urban Ski Lab.

 

Cos’è Urban Ski Lab
E’ un laboratorio completamente innovativo nel mondo dello sci, studiato per l’avvicinamento alla pratica degli sport invernali. Con questo format è stato realizzato il sogno di creare in città, in centro a Bergamo, un villaggio sciistico dove imparare a sciare è facile, veloce, divertente ed alla portata di tutti.
La proposta di URBAN SKI LAB è diretta a chi muove i primi passi sugli sci e allo sciatore più esperto, dai 3 ai 90 anni! Come in montagna ma in città! I corsi si svolgono tutti i pomeriggi. Per approfondimenti: urbanskilab.it

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment