Notizie

Al San Pellegrino Sofia, Fede e Marta raggiungono Worley in allenamento

La Val di Fassa è in pieno fermento in queste settimane di avvicinamento all’esordio in Coppa del Mondo con tre gare veloci in programma pochi giorni dopo la chiusura dei tanto attesi Mondiali di Cortina. Teatro della cinque giorni agonistica sarà la pista La VolatA, già teatro nel 2019 delle gare veloci dei Campionati mondiali junior, che indosserà lo smoking dal 24 al 28 febbraio per ospitare un appuntamento sognato da oltre 30 anni.
Il tracciato della Ski area San Pellegrino, il cui fondo è in fase di accurata preparazione per mano dei tecnici della società impianti e dello Ski Team Fassa, seguendo le indicazioni dei direttori di gara Cesare Pastore e Rainer Senoner, è già pronto per i primi test ufficiali. E in particolar modo per quello delle tre regine dello sci azzurro Sofia Goggia, Federica Brignone e Marta Bassino, che saranno nella località fassana da mercoledì 3 a sabato 6 febbraio. E all’ultima ora si sono aggiunte anche le altre componenti della nazionale italiana polivalenti, ovvero Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Nadia Delago, Verena Gasslitter, Roberta Melesi e la trentina Laura Pirovano. Agli ordini dei tecnici federali si alleneranno sia sulla pista la VolatA sia sulla pista Le Coste, aperta già da dicembre per tutta l’attività degli sci club.
In questi giorni ha deciso di prendere confidenza con i tracciati delle “Piste Azzurre” della Val di Fassa anche la francese, bi campionessa mondiale in gigante, Tessa Worley, vincitrice pochi martedì dello slalom gigante di Kronplatz, davanti alla svizzera Lara Gut Behrami e all’azzurra Marta Bassino, accompagnata dal tecnico italiano Alberto Senigalliesi, gigantista ai tempi di Blardone e Simoncelli. «Ho deciso – ha affermato la campionessa francese – di affinare la mia preparazione in tutta tranquillità e per questo motivo abbiamo scelto le piste della Ski area San Pellegrino preparate in maniera eccellente, con l’ospitalità italiana che è sempre un valore aggiunto e con un contesto paesaggistico fantastico».
Oltre alle nazionali italiane e francese, nelle stesse date affineranno la propria preparazione a San Pellegrino e sulla pista Aloch altre 9 nazionali, che hanno scelto proprio la Val di Fassa come sede di preparazione in vista dei mondiali di Cortina, con l’intento di ampliare il progetto training center anche in vista delle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026.
In questi giorni sono presenti in Val di Fassa anche le ragazze della squadra Coppa Europa Asia Zenere, Ilaria Ghisalberti e Sophie Mathiou.
Per quanto concerne la Coppa del Mondo delle discipline veloci femminili, la FIS proprio questa mattina ha ufficializzato il nuovo calendario di Coppa del Mondo rimodellato a seguito delle cattive condizioni meteo a Garmisch Partenkirchen. In Val di Fassa si disputerà proprio la discesa in programma inizialmente nella località tedesca, oltre alla discesa e al superG di recupero delle gare cinesi. Il format fassano prevede dunque mercoledì 24 e giovedì 25 febbraio training, venerdì 26 febbraio la prima discesa libera, sabato 27 febbraio la seconda discesa libera, domenica 28 febbraio il SuperG.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.