Notizie

Amsi: arriva la divisa Descente

C’erano proprio tutti questa mattina presso il grattacielo della Regione Lombardia (39esimo piano), alla presentazione della nuova divisa Amsi che per due anni sarà realizzata dalla Descente. presenti tra i relatori, il presidnete Amsi Umberto Bonelli, il presidente Colnaz Luciano magnani, l’assessore allo sport e politiche giovanili Antonio Rossi e Antonello Riva, titolare della Clusone & Compani che distriuisce in Italia i prodotti di Descente. Si tratta di un capo molto tecnico, realizzato con particolari materiali ad uso esclusivo di questo modello, studiato per resistere alle "intemperie" di tutta la stagione. 
"E’ proprio quello che ci voleva – ha detto Bonelli – perché è necessario per i maestri una "tuta" da lavoro estremamente tecnica e soprattutto capace di resistere all’usura, con le adeguate protezioni dal freddo e umidità. La divisa avrà gli adattamentid el caso sia per il fondo che per lo snowboard. Ci sarà la possibilità di modificare il colore per meglio adattarlo i "colori" della Regione. Quella della Lombardia – auspica Antonio Rossi – mi piacerebbe fosse verde, per meglio rappresentare il nostro territorio. Di contro Luciano Magnani, Presidente del Collegio nazionale, ha ribadito che sarebbe opportuno che tutti i maestri in Italia, (14 mila circa) utilizzassero il medesimo capo, per una questione di stile, eleganza e ricnoscibilità, come accade in Francia. Gli ha fatto eco Aldo Ghislandi, Presidente Amsi Lombardia, che ha proposto l’utilizzo di due divise, quella Nazionale e quella Regionale. Antonio Rossi la vorrebbe: "verde, come i colori della Lombardia. ora che il nostro Presidente Roberto Maroni, è diventato maestro di sci ad honorem…"
Antonello Riva non ha l’obiettivo di basare tale operazione, sulla quantità. Ci siamo concentrati – ha detto l’Ad del gruppo Clusone 6 Company – sulla qualità assoluta e sulla praticità, perché il maestro passa parecchie ore sulla meve, esponendosi a ogni condizione climatica e sia che faccia fredod o caldo, l"’abito da lavoro deve garantire le massime performance. Queste sono le caratteristiche che da sempre distiguono il marchio giapponese e questa operazione non potrà che diffonderle ancor di più. 
E’ stata anche l’occasione per accennare all’Interski che sarà organizzato a Ushuaia, in Argentina, a settembre: "Ci stiamo preparando e i primi di marzo continueremo gli allenamenti sulle nevi di San Martino di Castrozza con lo sci alpino e a seguire con lo sci di fondo, il telemark e lo snowboard. Il nostro programma non prevede qualcosa di specifico, ma sarà un film che inizierà dallo spazzaneve fino ad arrivare alla curva agonistica.


Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment