Notizie

Azzurre, da Sestriere a Courchevel è un attimo!

Dopo la scorpacciata di St. Moritz, le Azzurre hanno raggiunto Sestriere per allenarsi in vista del prossimo appuntamento con le due discese della Val d’Isère. Oggi però Courchevel, che ospiterà due giganti il 21 e 22 dicembre, aveva aperto la pista per chi volesse provarla.

Conviene sempre approfittare di queste occasioni, ma per risparmiare tempo e fatica, la Fisi ha messo a disposizione della squadra un elicottero che ha portato Goggia, Brignone, Bassino e Curtoni nella località francese, dotata di eliporto sulle piste.

Nel viaggio si è aggregata anche Tessa Worley e una volta raggiunta la splendida stazione dell’alta Savoia, si sono incontrate sul tracciato con la squadra americana. Tutte tranne Mikaela Shiffrin.

Le Stade Emile Allais sembra in ottima forma. La parte finale è stata barrata, mentre quella iniziale, ridisegnata già lo scorso anno, ha già di suo un manto molto duro e compatto.

Finita la prova, l’elicottero ha riportato le ragazze a Sestriere, comunque pronte a raggiungere Val d’Isère. Tempismo perfetto anche per questa occasione che non capita certo tutti i giorni, perché trasvolare quella parte di Alpi con il cielo blu dev’essere stato meraviglioso!

Un po’ meno agevole questa toccata e fuga per allenatori e skimen. Pulmino e via!

L’anno scorso a Courchevel si impose Marta Bassino davanti a Sara Hector e a Petra Vlhova. Nella replica del giorno dopo fu Mikaela Shiffrin la più veloce a precedere Federica Brignone, autrice di un numero tecnico atletico da antologia. Tessa Worley completò il podio.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.