Notizie

Azzurri e tanti top player sulla nera Casola di Pontedilegno

Gli Azzurri e tanti top player delle discipline tecniche, reduci dalla 3-Tre, hanno scelto la pista Casola di Pontedilegno, per preparare Adelboden. In realtà per i nostri si tratta di un ritorno, considerando che già a Ponte avevao preparato lo slalom di Madonna di Campiglio.  Oggi, dunque, sono di nuovo qui in buona compagnia.

Hanno infatti scelto Pontedilegno Tonale anche gli svedesi allenati da Walter Girardi e Jan Kranjec. Il fortissimo atleta sloveno, di fatto, si unirà ai nostri gigantisti e slalomisti. Domani è invece atteso l’arrivo dei top player delle discipline tecniche. Da Alexis Pinturault a Clement Noel, ma anche Henrik Kristoffersen

Come mai tutti sulla pista Casola? Negli ultimi anni la società SIT spa ha fatto importanti investimenti per migliorare questa splendida “nera”  e renderla adatta ad ospitare gare di alto livello. Si tratta di interventi che hanno portato la Casola a raggiungere una larghezza di 50 metri .  stata inoltre allungata nella parte iniziale.

Tutti gli atleti hanno espresso grandi apprezzamenti sia sulle caratteristiche della pista, sia sulla disponibilità della società a preparare il tracciato in base alle loro necessità. Molto apprezzata anche dai nostri giovani della B che qui si erano allenato la settimana scorsa .

È evidente che le condizioni della pista si assomigliano un poco alla Chuenisbärgli di Adelboden.

Nella foto, da sinistra, Roberto Saracco (Allenatore), Riccardo Tonetti, Giulio Bosca, Giovanni Borsotti, Simon Maurberger e Andrea Ballerin

 

 

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.