Notizie

Campionati italiani Ragazzi, Marta Giaretta e David Castlunger oro in superG

Giornata dedicata alla velocità allo Zoncolan per l’ultima giornata dei Campionati Italiani Children firmati Sci Club Monte Dauda. In campo femminile un’altra medaglia entra nella bacheca del Falconeri Ski Team grazie al successo ottenuto dalla vicentina Marta Giaretta che torna a casa con tre medaglie d’oro: slalom, superG e combinata! Non male davvero! Bravissima anche Semira Dauti, abruzzese di Rivisondoli, dello sci club Aremogna, allenata da Davide Cuccorollo. 79 i centesimi di ritardo ma sufficienti per precedere Anais Lustrissy del Crammont Mont Blanc, altra società uscita col sorriso da questa edizione nazionale children.

Solo due i centesimi di ritardo dall’argento per la valdostana che si è presa una bella rivincita dall’altoatesina Nadine Trocker che l’aveva preceduta in slalom al primo posto. Questa volta il gioiellino del Seiser Alm si è dovuta accontentare della quarta piazza.

Bel quinto posto anche per Victoria Klotz, altoatesina del Ritten Sport. Niente medaglia per lei in superG ma grazie a questo risultato può festeggiare l’argento in combinata alle spalle di Giaretta. Sul podio della polivalenza sorride anche Anna Carboni dello società di casa, Sci Club 70.

Passando alla categoria Ragazzi, nel superG David Castlunger mette un altro sigillo sulla sua splendida stagione dopo aver raccolto il successo in gigante all’Alpe Cimbra internazionale.

Alle sue spalle “barullino” Luigi Attanasio del Settecolli Cosenza, ma allenato da Andrea Barulli del Roccaraso. Anche in questo caso stiamo parlando di un ragazzino dalle prospettive rosee, considerando che quest’anno non è salito sul podio delle gare di categoria molto raramente.

Castlunger però oggi è risultato imbattibile come dimostra i distacchi inflitti un po’ a tutti. 1″35 su Attanasio, 1262 su Alex Silbernagl, argento in slalom, oro in gigante, bronzo in superG e oro anche in combinata. Quattro medaglie pesantissime che la dicono lunga sulle prospettive di questo ragazzo allevato dal Seiser Alm di Cristoph Senoner e allenato da Arnold Karbon!

Da sinistra, Dante D’Altorio, Alice Caronti, Attanasio Gigio (che è stato anche testatore di Sciare per gli sci Junior), Asia Caronti, Alessandro Napolitano e Andea Barulli. È lo staff

Per 18 centesimi ha mancato la medaglia Andrea Stipcovich dello Sci Cai XXX ottobre, bravo comunque a difendere la quarta piazza per 15/100 da Fabio Ferraris dell’Ossola Ski team.

Infine, nella classifica combinata, alle spalle di Silbernagl c’è ancora Attanasio, mentre il bronzo è finito al collo del trentino Luca Loranzi, sporting Campiglio, oggi un poco in ombra nella prova veloce.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.