Notizie

Carlo Janka annuncia il ritiro, domenica nella “sua” Wengen l’ultima gara

Carlo Janka annuncia il ritiro, domenica nella “sua” Wengen l’ultima gara
Si congeda uno degli sciatori alpini svizzeri di maggior successo: Carlo Janka ha deciso di chiudere la sua carriera per motivi di salute. Sabato prenderà il via per l’ultima volta in Coppa del Mondo durante la discesa del Lauberhorn.

Carlo Janka ha scelto di dire addio al circo bianco nella località che gli ha regalato tante soddisfazioni, visto che a Wengen, ha vinto ben tre volte. La più bella, probabilmente portata a termine dallo sciatore dell’Obersaxen è quella del 2010, che è stata anche la sua migliore stagione.

L’oro olimpico vinto a Vancouver in gigante davanti a jansrud e a Svindal

Oltre a Pirmin Zurbriggen, Janka è l’unico svizzero ad aver vinto il triplete. vittoria olimpica (slalom gigante, 2010), vittoria iridata (slalom gigante, 2009) e dalla vittoria assoluta della Coppa del Mondo (2010).

L’oro vinto in gigante ai Mondiali della Val d’Isère nel dicembre 2009.

Ora 35enne, Janka ha anche vinto lo coppa di specialità in combinata nel 2009.

Janka vincitore della super Combinata di Wengen nel 2015

Ha ottenuto undici vittorie in quattro discipline di Coppa del Mondo. Due volte medaglia ai Mondiali (oro in gigante e bronzo in discesa libera nel 2009), Janka ha 28 podi in Coppa del Mondo.

nel SuperG di Meribel nel 2015!

Nel suo viaggio verso la vittoria assoluta in Coppa del Mondo durante la stagione 2009/10, al termine della quale è stato anche insignito del titolo di Gold Skier dall’International Association of Ski Journalists, (AIJS), Janka ha realizzato una vera impresa a Beaver Creek all’inizio di dicembre 2009.

Per tre giorni consecutivi ha vinto in supercombinata, discesa libera e slalom gigante. Solo il francese Jean-Claude Killy aveva raggiunto questo obiettivo prima di lui (1967).

L’ultimo podio, la discesa di Kvitfjell il 7 marzo 2020: terzo posto

Non è finita: Janka ha ottenuto otto delle sue undici vittorie in Coppa del Mondo fino alla stagione 2009/10, prima di incappare in na lunga serie di infortuni e problemi di salute.

Nel dicembre 2010 ha annunciato di soffrire di un’aritmia, limitando la sua capacità massima di prestazione e recupero.

Dovette sottoporsi anche a un’operazione al cuore.

Ma non si arrese e tornò a correre vincendo il gigante a Kranjska Gora dopo una rimonta incredibile.  Stessa località dove debuttò in Coppa del Mondo poco prima di Natale 2005.

Da allora in poi è stato trattenuto da problemi alla schiena ricorrenti. Poco prima dell’inizio della stagione 2017/18, Janka ha avuto ulteriori problemi di salute dopo una lesione al legamento crociato del ginocchio destro patita durante l’allenamento di slalom gigante sul Diavolezza.

Venerdì e sabato “Iceman” prenderà il via per l’ultima volta la Coppa del Mondo sulla discesa del Lauberhorn. Carlo Janka anuncia ritiro Wengen

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.