Notizie

Carlo Vanzini speaker ufficiale delle gare in Badia

Carlo Vanzini sarà lo speaker ufficiale delle gare in Alta Badia. La voce italiana della Formula Uno, naturalmente di Sky Sport, ritorna dunque al suo primo amore, appunto, lo sci. Ex atleta, poi maestro e allenatore si è avvicinato al giornalismo facendo la gavetta proprio a Sciare. Poi l’amore lo ha portato a Roma dove ha conosciuto Cristina Fantoni, nota giornalista di La7, moglie e mamma di tre bambini.

Dopo altre collaborazioni nel mondo dello sport è approdato a Sky e da diversi anni racconta ed entusiasma con la sua voce graffiante le vicessitudini della Formula Uno. Ma lo sci non lo ha mai abbandonato e l’appuntamento con la Badia non se l’è mai perso. Questa volta però lo vivrà da vero protagonista. No, niente pettorale anche se la foto dimostra che gli piacerebbe. Il suo posto è in cabina e da lì   delizierà il sempre numerosissimo pubblico con il quale ha decisamente un ottimo feeling. Quando Sky gestì le Olimpiadi di Vancouver a lui furono affidate le telecronache dello sci. E tutti ricordano con quanta emozione accompagnò Giuliano Razzoli fin sotto il traguardo d’oro dello slalom.

Al cospetto della Gran Risa non potrà che trovarsi a suo agio anche se… Facciamocelo raccontare da lui stesso:

carlo Vanzini

La pista di Spa in Belgio viene considerata l’università della F1. L’Eau Rouge in picchiata, la compressione, la salita e le accelerazioni. Curve lunghe e strette, velocità e controllo, c’è di tutto.

La Gran Risa, cambiando sport, ma non il senso delle linee delle traiettorie, del rischio e del limite, è paragonabile per impegno, sfida, tradizione e storia.

Da appassionato di entrambi gli sport non mi è stato quindi difficile dire subito di sì alla proposta del comitato organizzatore del gigante e del parallelo dell’Alta Badia.

È un onore poter accompagnare dal vivo le discese dei più grandi maestri della curva pennellata. Di certo è un ruolo diverso dal solito, consapevole che non sono lì per fare una telecronaca, ma per tenere alta l’attesa e la tensione del pubblico e a introdurre i campioni alle rispettive discese.

Si parte già dall’estrazione pettorali dal sabato sera, coadiuvato da DJ e speaker che da anni animano ancor di più il week end più gigante d’Italia…

Ho seguito il gigante per anni per Sciare, per RTL, per la TV e ultimamente da spettatore, ma mai dal parterre come voce ufficiale. Un onore.

Mi devo allenare un po’ , magari negli ultimi gran premi presenterò Hamilton al cancelletto di partenza, Giovinazzi primo italiano in pista, Leclerc e l’interpretazione della lunga…

Ci vediamo ai piedi della Gran Risa, ricordandomi che il miglior tempo nello sci è verde e non fucsia… chi mi conosce capisce chi non mi conosce capirà 😊😅…”

Carlo Vanzini è seguitissimo sui social, quasi 90 mila followers su Instagram. Dopo Badia supererà i 100 mila. Scommettiamo?

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.