Notizie

Coppa Italia Master e Festa Nazionale Master del Guastalla a Cavalese-Pampeago

Coppa Italia Master e Festa Nazionale master del Guastalla a Cavalese-Pampeago.
Qualificazione Alto Adige Trentino e ritorno al passato, nella speranza del futuro. Venerdì 11 marzo, Superg e Cermis, con il Guastalla a dirigere la musica, anche se altri sono i suonatori è una festa, per prima cosa celebra i 20 anni di questa fortunata “Festa Nazionale Master” che festa è sempre stata, possono essere cambiati titoli e finalità ma nessuno può impedirci di collegare queste gare, vere e vissute con agonismo, con l’idea di “festa” che il Guastalla interpreta.

Così è anche in questa edizione che, in teoria, dedicata ad Altoatesini e Trentini per la loro qualifica, vede alla partenza atleti di tutta Italia, vale a dire 19 donne, 62 C, 40 B ed 11 fra A e Senior, totale 132 iscritti, di venerdì! Superg da 300 metri di dislivello sull’Olimpia 3 con David Stenghel, delegato tecnico e Carlo Rodolfi direttore di gara. In riferimento alla pista è da segnalare la neve, intesa come fondo, perfetta senza segni si è mantenuta fino all’ultimo concorrente della seconda gara. Nota molto positiva la presenza alla premiazione, c’erano quasi tutti!!

Vediamo i “migliori”, per le nostre master, con una giovane del Amateur Sport Club Sarntal di nome Carmen Moser, erano poche le possibilità di primeggiare, ma fra loro è stato un combattimento sul centesimo.

Miglior master in entrambe le gare è stata Elisabetta Vasina, Sci Club Orso Bianco, davanti all’altra emiliana Irene Zanetti, Sci Bologna Corno alle Scale. La prima delle contendenti la coppa, cioè Trentina o Altoatesina è stata Debora Marchesoni, in gara 1 e Daniela Vettorato, in gara 2, entrambe sono del Val Di Fiemme Ski Team.

L’assoluto di pista è di Julian Kritzinger, Seiser Alm Ski Team, nel suo ultimo anno di senior. Tre grandi campioni ai primi 3 posti del Gruppo B, vinto in entrambe le gare da Rudi Pittarello, Centro Agonistico Patavium; nella prima gara segue, a 2 centesimi, Hubert Thaler Amateur Sport Club Sarntal e, nella seconda, Andrea Gaier, Sci Club Alpe 2000.

Andrea e Hubert si scambieranno la posizione ma saranno sempre loro ad occupare i posti sul podio. Nel Gruppo C parte alla grande Andrea Scagnol, Val Di Fiemme Ski Team, che realizza il miglior tempo nella prima gara, un grave errore nella seconda lo fa scendere al settimo posto, dando modo a Herbert Niederwolfsgruber, secondo nella prima, di salire al vertice di Gruppo; sale anche Eugenio Traversa, Val di Fiemme Ski Team,

dal terzo della prima al secondo della seconda, con Markus Dejori, Sci Club Nova Levante, che a 5 centesimi da Eugenio è terzo di Gruppo.

Se sembravano tanti oggi cosa dire dei 168 iscritti al gigante di domani? Vedremo i risultati pubblicati su Sciare Mag web e, riportati nella seguente tabella tutti i vincitori di categoria.

About the author

Enrico Ravaschio

Genovese doc, classe ’52. E’ responsabile della Commissione Master Fisi, presieduta da Carmelo Ghilardi. Prima ancora è un atleta (con ottimi risultati) degli Over 30 e per la Federazione si occupa principalmente di redigere i calendari e assecondare gli uffici tecnici per la stesura dei regolamenti e dei punti gara. Ovviamente su Sciare è titolare della rubrica “Circo Master” da diversi inverni.

Add Comment

Click here to post a comment