Notizie

Cortina2021, alle 11:00 la discesa maschile

Alle 11:00 prenderà il via la discesa libera maschile sulla pista Vertigine di Cortina2021. Inutile dire che su quell’uomo messo nella foto di copertina risiedono gran parte delle speranze azzurre per conquistare una medaglia. Meno male che è grande e grosso e che le sue spalle sanno bene reggere il peso di tale responsabilità. Perché Domme sa benissimo di doverla sopportare.

Le premesse ci sono tutte, considerando che nelle prove, quella di ieri in particolare visto che la prima è da buttare, è sembrato adattarsi piuttosto bene. Su quel terreno duro e con tanta curva sembra aver trovato il giusto compromesso tecnico per fare comunque velocità, visto che lunghi tratti da posizione ce ne sono ben pochi.

Detto questo nulla è automatico o scontato. Dominik Paris non è certo l’unico a gradire questo tipo di tracciato molto particolare, sicuramente non omologabile a una discesa tradizionale. Vincent Kriechmayr su quella pista ci ha già vinto una medaglia d’oro, Beat Feuz nel training di ieri ci ha azzeccato come Domme.

Max Franz adora le nevi fredde e secche, stile Beaver Creek, e il terreno della Vertigine pare abbia quella tipologia di cristallo. Non è ancora del tutto chiaro se Matthias Mayer stia barando o se questa situazione non riesce bene a gradirla. Senza contare Marco Odermatt che zitto zitto potrebbe fare scintille.

Ieri si sono messi in evidenza anche i nostri Florian Schieder, quinto tempo e Matteo Marsaglia, settimo. Potevano anche prendersela comoda perché lo staff tecnico aveva già deciso di tenere fuori Emanuele Buzzi. Mentre Mattia Casse aveva alzato bandiera bianca per il riacutizzarsi del dolore al piede.

Ma qui è bene fermarsi e attendere il verdetto del cronometro. Di certo è che sono condizioni che ben si sposano con il loro stato di forma e il disegno della pista. Innerhofer rimane avvolto nel mistero. La sua prova di ieri è inattendibile visto che per metà pista si è alzato in piedi. Le energie non sono tante, così ha voluto risparmiarle al massimo per oggi.

I Top player scenderanno per primi. Numero 1 Kriechmayr, 3 Paris, 5 Mayer, 7 Feuz, 9 Clarey, 10 Franz. I nostri: Innerhofer 15, Marsaglia 24, Schieder 28.
La pista Vertigine: ha uno sviluppo di 2.740 metri, una pendenza massima del 61% e una media del 31%. La partenza è posta a quota 2.400 metri ed è raggiungibile attraverso un’apposita scalinata che porta in cima alla rampa di lancio. Il campione del mondo in carica è Kjetil Jansrud che vinse ad Åre davanti al compagno di squadra Aksel Lund Svindal, ora ritirato, e all’austriaco Vincent Kriechmayr,
Cortina2021 alle 11:00 la discesa Cortina2021 alle 11:00 la discesa.

L’ORDINE DI PARTENZA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.