Notizie

Coscuma: gli eventi dell’anno

La stagione invernale è alle porte e molti sono gli appuntamenti importanti e le attività che verranno programmate. Da annotare fin da ora in agenda, un incontro fissato, come di consuetudine per il mese di maggio 2017. Tutti gli istruttori nazionali di sci alpino saranno chiamati a dimostrare e confermare il loro livello tecnico, per ottenere, tramite la riconferma, il «pass» per poter continuare a esercitare la professione di istruttore per ulteriori tre anni. Molte invece sono le attività, che pur non avendo delle date ben definite, attraverso una progettualità, distribuita nell’arco di un tempo più lungo, stanno prendendo forma. Prima tra tutti, è la grande collaborazione che pian piano si sta strutturando e solidificando fra Collegio Nazionale e Fisi. Senza soffermarci sui dettagli, negli ultimi anni è iniziato un confronto su molti temi come non era mai accaduto negli anni precedenti, temi che hanno come focus principale la preparazione tecnico professionale e la tutela del maestro di sci. Questa collaborazione che già sta portando risultati importanti, andrà col tempo maggiormente strutturata, ciò al fine di dotare i maestri di sci, le scuole e i collegi di sempre maggiori servizi in termini di formazione e di proposte legate alle attività dei professionisti. Inoltre, è stato evidenziato il grande lavoro che la Federazione stessa fa nel campo dei riconoscimenti dei titoli stranieri, come organi deputati alla valutazione della tecnica e gli aspetti correlati ad essa. Ciò al fine di tutelare il maestro di sci italiano rispetto a coloro che con una preparazione non adeguata vorrebbero essere riconosciti come professionisti. Tra le tante attività, non può mancare, nell’era del social network, la promozione delle attività attraverso piattaforme digitali, con i conseguenti e innumerevoli vantaggi in termini di accesso alle informazioni. In questo modo la comunicazione, che viaggia in modo virtuale, arriverà in modo capillare e in tempi diretti, mettendo così in stretta correlazione tutti coloro che «vivono» la montagna, dalle scuole sci, ai professionisti della neve, a tutti i fruitori appassionati della stessa. Un’altra attività alla quale dedicheremo in seguito un apposito articolo è il Progetto “tecnica certificata”, ovvero la proposta di uniformare la progressione tecnica in tutta Italia attraverso una scala che individua il livello dei tanti appassionati che frequentano le nostre montagne.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment