Notizie

Da Willi a Danny Kastlunger il “comando” della Coppa del Mondo a Plan de Corones

Da Willi a Danny Kastlunger il “comando” della Coppa del Mondo a Plan de Corones.
A metà giugno, nel Comitato Organizzatore „Al Plan Events“ di San Vigilio di Marebbe – BZ è occorso un cambio generazionale al vertice. Il 51enne Danny Kastlunger, direttore tecnico delle Funivie San Vigilio e da diversi anni general manager del comitato, è stato eletto presidente all’unanimità, mentre Willi Kastlunger, che ha ricoperto la carica per 18 anni, è stato nominato presidente onorario.

Per 18 anni, Willi Kastlunger è stato al vertice dell’associazione che ha organizzato i più grandi eventi sportivi a Plan de Corones. I

l funzionario sportivo, classe 1943, nel 2001 accettò la sfida di organizzare una gara di Coppa Europa di sci alpino con un modus nuovo, chiamato „4 runs“. Dopo la prima, la FIS abbandonò il progetto, ma “Al Plan Events“ continuò sulla sua strada, organizzando da allora gare di Coppa Europa.

Nel corso degli anni furono disputati giganti, slalom e paralleli notturni a Passo Furcia, sulla pista Erta e sulla Cianross, molto vicina al centro del paese di San Vigilio di Marebbe. Fino ai Giochi Olimpici di Torino 2006, “Al Plan Events“ organizzò anche gare di Coppa del Mondo di snowboard e boardercross.

Dal 2008 al 2012 Willi Kastlunger e la sua squadra fecero parlare di se, portando il Giro d’Italia in cima a Plan de Coroens – prima in una tappa in linea, successivamente come cronoscalata dal centro abitato fino a quota 2.275 m. Un highlight nella storia degli eventi sportivi in Alto Adige.

Fin dal principio, Willi Kastlunger aveva però un obiettivo ben preciso: portare la Coppa del Mondo di sci a Plan de Corones.

Il Comitato Organizzatore era determinato e organizzò gare di Coppa Europa di sci di altissimo livello, come se fossero delle Coppe del Mondo in Coppa Europa, per crearsi una buona reputazione nell’ambiente. “Al Plan Events“ probabilmente è anche stato il primo CO di Coppa Europa a partecipare con regolarità ai congressi della FIS.

“Affinché ci vedano e imparino a conoscerci con il tempo“ ripeteva Willi Kastlunger ai suoi collaboratori. E così è stato.

Nonostante un alto funzionario della Coppa del Mondo di allora avesse assicurato a Willi Kastlunger, che Plan de Corones non avrebbe mai potuto ospitare una Coppa del Mondo, il fratello minore del pioniere del turismo e dello sci Erich Kastlunger, non aveva intenzione di mollare.

Nel 2017 ebbe infine luogo la prima gara di Coppa del Mondo di sci femminile sulla pista Erta di San Vigilio di Marebbe e da allora ne sono seguite altre tre. Missione compiuta per Willi Kastlunger.

Il neopresidente di “Al Plan Events“, Danny Kastlunger, fa parte del Comitato Organizzatore dal primo giorno e negli ultimi anni ha ricoperto la carica di general manager, occupandosi prevalentemente dell’infrastruttura, della pista, dell’allestimento Tv.

Il nipote del presidente uscente ha la stessa determinazione nel perseguire i suoi obiettivi. “Il nostro obiettivo principale è quello di mantenere la Coppa del Mondo nel tempo e ci riusciremo soltanto, tenendo sempre molto alto il livello di qualità, sia per gli atleti che per il pubblico“ dichiara Danny Kastlunger, eletto per tre anni.

Dopo che l’edizione del 2021 è stata una manifestazione in piena pandemia e senza pubblico, attualmente si sta lavorando all’edizione 2022 del 25 gennaio prossimo, per il momento in uno scenario “normale“ e già il 29 luglio prossimo avrà luogo l’annuale sopralluogo dei responsabili della FIS sulla pista Erta.

Vicepresidente del Comitato Organizzatore è stato nominato Diego Clara, membro del comitato fin dall’inizio e responsabile dell’ufficio stampa.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.