Notizie

Dal 14 al 18 marzo gli Italiani Aspiranti a San Martino e San Pellegrino

Dal 14 al 18 marzo gli italiani Aspiranti a San Martino e San Pellegrino.
Per la terza volta in 57 anni di storia l’Us Primiero, la società polisportiva di riferimento dell’omonima valle, avrà l’onore di organizzare dal 14 al 18 marzo un evento valido per l’assegnazione dei titoli italiani di sci alpino.

Si tratta della rassegna tricolore della categoria aspiranti, maschile e femminile, che vedrà in gara circa 300 sciatori under 18, selezionati dai vari Comitati Fisi d’Italia in base ai contingenti previsti, che andranno a caccia delle dieci medaglie d’oro in palio, trenta in totale considerando quelle di argento e di bronzo.

Saranno cinque le competizioni in programma per altrettante discipline, che saranno ospitate in due località e su tracciati diversi, ovvero la pista Rekord Ces a San Martino di Castrozza, teatro delle gare tecniche di slalom speciale e slalom gigante, e la pista Cima Uomo a Passo San Pellegrino, che ospiterà invece le sfide di superG e discesa libera, mentre lo slalom della combinata alpina avrà come teatro la pista Costabella.

Nella skiarea di San Martino di Castrozza e Passo Rolle, ai piedi delle incomparabili guglie delle Pale, lo sci agonistico ha profonde radici, basti pensare che dall’11 al 14 gennaio 1952 si disputò la terza edizione della celeberrima 3Tre, la prima svolta in un’unica località, dove si mise in evidenza il campione ampezzano Guido Ghedina, capace di vincere sia le gare di slalom, sia quelle di gigante e la combinata, piazzandosi poi secondo nell’altro gigante che in quell’occasione sostituì la discesa libera, con primattore il francese Francois Baud.

Chi è salito sul podio nelle varie edizioni dei Campionati Italiani Aspiranti in molti casi negli anni successivi è entrato nella nazionale italiana e successivamente è approdato in Coppa del Mondo, partecipando pure a Campionati Mondiali e Olimpiadi.

Un passaggio obbligato dunque per diventare campioni del futuro. Basti pensare alla valdostana Federica Brignone che nel 2006, proprio in Trentino sulle piste di Pozza di Fassa e San Pellegrino, al suo primo anno di categoria vinse ben tre medaglie d’oro (slalom, gigante e combinata) e un bronzo in superG.

Chissà se sulle piste di San Martino di Castrozza-Primiero possa salire alla ribalta un campione del domani, magari protagonista alle Olimpiadi di Milano – Cortina 2026.
In questi giorni di avvicinamento prosegue il lavoro di preparazione dei due tracciati di gara.

Cominciando dalla pista Rekord, dove andranno in scena le prove tecniche dello slalom e del gigante, quindi la skiarea San Pellegrino che sarà teatro delle sfide di discesa e superG sulla pista Cima Uomo, nonché lo slalom della combinata sulla Costabella.

Il programma prevede lunedì i due slalom speciale maschile e femminile, quindi martedì il gigante femminile, superG maschile e combinata nordica, mercoledì gigante maschile e superg-combinata femminile, giovedì le prove di discesa libera, venerdì la discesa libera femminile.

LUNEDI’ 14 MARZO
San Martino di Castrozza (pista Rekord) Slalom speciale maschile e femminile

MARTEDI’ 15 MARZO
San Martino di Castrozza (pista Rekord) Slalom gigante femminile
Passo San Pellegrino (piste Cima Uomo e Costabella) SuperG e Combinata alpina maschile

MERCOLEDI’ 16 MARZO
San Martino di Castrozza (pista Rekord) Slalom gigante maschile
Passo San Pellegrino (piste Cima Uomo e Costabella) SuperG e Combinata alpina femminile

GIOVEDI’ 17 MARZO
Passo San Pellegrino (pista Cima Uomo) Training discesa maschile e femminile

VENERDI’ 18 MARZO
Passo San Pellegrino (pista Cima Uomo) Discesa maschile e femminile

Le location di gara


PISTA REKORD CES – San Martino di Castrozza

Slalom Gigante: partenza 1950 metri – arrivo 1610 metri – dislivello 340 metri – lunghezza 1056 metri – pendenza massima 43% – pendenza media 38% – pendenza minima 26,2% – orientamento Nord Est
Slalom Speciale: partenza 1810 metri – arrivo 1610 metri – dislivello 200 metri – lunghezza 670  metri – pendenza massima 43% – pendenza media 25,9% – pendenza minima 26,2% – orientamento Nord Est.

PISTA CIMA UOMO – Passo San Pellegrino
Discesa libera e superG: partenza 2448 metri – arrivo 1958 metri – dislivello 490 metri – lunghezza 2071 metri – pendenza massima 36% – pendenza media 15,54% – pendenza minima 6,35% – orientamento Sud.

PISTA COSTABELLA – Passo San Pellegrino
Slalom Combinata Alpina: partenza 2160 metri – arrivo 1990 metri – dislivello 170 metri – lunghezza 673 metri – pendenza massima 37,5% – pendenza media 23,6% – pendenza minima 7,5% – orientamento Sud.

Per presentare l’evento il Comitato Organizzazione ha scelto proprio le location delle gare tecniche e in particolare la spettacolare terrazza di Malga Ces, dove il presidente dell’Us Primiero Luigi Zanetel e il responsabile della sezione sci alpino Walter Crepaz hanno ufficializzato il programma e i dettagli.

Una manifestazione che prenderà forma grazie ad uno straordinario lavoro di squadra, che vede coinvolti in primis la Fisi, con il presidente del Comitato Trentino Tiziano Mellarini e il vice presidente vicario della Fisi nazionale Angelo Dalpez presenti alla presentazione nel Primiero.

Non sono mancati anche  il Commissario della Comunità di Primiero Roberto Pradel, il sindaco di Primiero San Martino di Castrozza Daniele Depaoli, il presidente dell’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi Antonio Stompanato, il presidente del Consorzio Impianti a fune San Martino di Castrozza, Passo Rolle Filippo Ongaro, il presidente della Società San Martino Rolle spa Giacobbe Zortea, nonché Maurizio Bonelli in rappresentanza della Cassa Rurale Dolomiti e Lino Orler per il Coni Trento. Dal 14 al 18 marzo Dal 14 al 18 marzo Dal 14 al 18 marzo

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment