Notizie

Domani il via ai Mondiali Junior a Bansko. Si inizia col superG maschile

Domani il via ai Mondiali Junior a Bansko. Si inizia col superG maschile.
I debutti in Coppa del Mondo per i giovani sono un traguardo da sogno, ma i Campionati del Mondo Junior rappresentano un appuntamento forse ancora più importante. E domani scatta la rassegna iridata sulle nevi di Bansko dove è appena passata la coppa maschile con i due slalom gigante.

Sarà un’edizione ridotta rispetto al solito con solo tre gare: in ordine di apparizione, superG, gigante (il 4) e slalom (il 5). prima si procederà con le competizioni maschili, poi con quelle femminili, proprio per evitare qualsiasi contatto anche tra le squadre e avere meno gente possibile in giro.

Il quartetto Azzurro che scenderà in pista domani mattina è composto da Giovanni Franzoni, Filippo Della Vite, Matteo Bendotti e Tommaso Saccardi. Inutile dire che ci sono tante aspettative pur considerando che la concorrenza è tutt’altro che assente.

La conquista del titolo darà la possibilità di presentarsi al cancelletto di partenza alle finali di Lenzerheide, dunque si tratta di una grandissima opportunità.

L’8 marzo toccherà alle ragazze. Raggiungeranno la stazione bulgara Ilaria Ghisalberti e Sophie Mathiou del Centro Sportivo Carabinieri,  Celina Haller ed Elena Sandulli delle Fiamme Gialle. Quest’ultima, è salita tre volte sul podio in gare Fis, con la vittoria nello slalom a Pass Thum, la piazza d’onore nel gigante di Arosa e il terzo posto di La Thuile sempre tra le porte larghe.

Per Celina Haller è stata finora una stagione straordinaria con 6 vittorie tra gigante e slalom, nelle gare internazionali, con 12 podi totali. Sophie Mathiou è stata una piacevolissima scoperta, o se si vuole, conferma di un talento che sa esprimersi nelle discipline tecniche.

Notevole il 13esimo posto otenuto in Coppa Europa nello slalom di Zeel Am See del 26 gennaio scorso. Ilaria Gjisalberti, che ha debuttato in Coppa del Mondo nel gigante di Sölden è l’Azzurra più accreditata nel superG.

Anche per le ragazze si inizierà con il superG (l’8), poi il gigante (il 9) e lo slalom (il 10).

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.