Notizie

Faure Sport

Quando i modelli da Freeski iniziavano ad affacciarsi sul mercato, la decisione di testarli fu immediata. Già, ma con quali testatori? Il coach Giovanni Migliardi disse: «Non vi preoccupate, so io chi, guardate là». Siamo a Les 2 Alpes: da un saltino appena accennato, spunta la figura di un folle che si esibisce in un salto mortale come se niente fosse. Da quel giorno Federico Gattiglio è entrato a far parte dei collaudatori e quando c’è da immortalare qualche numero, lui alza sempre la mano. Federico abita a Sauze d’Oulx dove gestisce il negozio Faure Sport. Il negozio vanta una lunga gestione familiare, aperto negli anni quaranta dal nonno Luigi, lungimirante appassionato di sci. Negli anni a seguire è subentrata mamma Marisa coadiuvata da papà Mauro, i quali, negli anni, hanno ampliato sia la struttura che l’offerta. A oggi il negozio si sviluppa su tre piani: al piano terra è situato il laboratorio sci dove, grazie alle innovative macchine Wintersteiger, si effettua qualsiasi lavorazione, dalla semplice affilatura lamine alla completa preparazione sci gara con impronte. Il locale ospita anche il noleggio sci, ricco di ogni tipologia di modelli, compresi quelli da freeride e powder. Al piano superiore ci sono invece gli sci proposti con la formula «try b4u buy». Al piano centrale, livello strada, è situata la sezione casual con marchi quali Cape Horn, Gran Sasso, Ciesse Montelliana e molti altri. All’ultimo piano, infine si trova la zona tecnica dedicata all’attrezzatura e all’abbigliamento, dove si possono trovare molti dei migliori marchi quali K2, Stockli, Nordica, Goldwin, Sweet Protection, Poc, Leki, Swix, Out of e molti altri. «Io – dice “Gatto” – passo gran parte delle giornate nel reparto tecnico, alternandomi ogni tanto con il noleggio e laboratorio per le preparazioni gara. Abbiamo dei dipendenti ma la gestione è familiare in modo da poter offrire il miglior sevizio possibile con gran attenzione verso il cliente e alla qualità del prodotto».

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment