Notizie

Gianluca Grigoletto entra nel quadro tecnico della squadra C femminile

Gianluca Grigoletto entra nel quadro tecnico della squadra C femminile.
Nelle rifiniture dell’organigramma delle squadre nazionali spunta il nome di Gianluca Grigoletto, nuovo allenatore della squadra C femminile, diretta da Angelo Weiss, quindi nell’area giovanile condotta  da Max Carca.

Classe ’74 di Rovereto, dove da anni conduce il negozio Grigo Sport, Gianluca ha fatto parte della squadra A di slalom a metà degli Anni ’90 fino ai primi del 2000. Campione italiano di gigante nel ’96, anno in cui fu argento in slalom, conquistò lo scudetto anche tra i pali stretti nel ’98.

In Coppa del Mondo il suo migliore risultato è il 20esimo posto ottenuto a Kitzbühel. È stato l’atleta più vincente di sempre nella storia della Fis Carving Cup.

Maestro di sci, Istruttore nazionale e Allenatore di 3° livello, Grigo è il classico personaggio nato e cresciuto sulla neve, elemento che non ha mai abbandonato. Sposato con Marcella Vantini, naturalmente maestra di sci, è padre di una bambina che promette bene, Giada, 10 anni, iscritta col Falconeri Skiteam.

Gianluca risponderà a Angelo Weiss: “Eravamo in squadra assieme quando lui era uno dei veterani. Lui per me era e torna a essere il capitano

Le hai provate e vissute tutte, quella di allenatore Azzurro ti mancava…
Eh sì, dici bene, proprio tutte. E questa è una esperienza che affronto con grande entusiasmo proprio perché ha contorni un po’ differenti.

La vedi diversa rispetto a un allenatore di club?
Capisco a cosa alludi, alla fine il lavoro di un allenatore quello è. Non è nemmeno questione di responsabilità, perché quando hai in mano anche dei bambini forse questo aspetto è ancora più importante. Diciamo che sono valori differenti. E poi indossare la maglia Azzurra ti regala sempre qualcosa di speciale.

Qual è stato finora il tuo percorso di allenatore?
Ho debuttato con l’Edelweiss di Verona dove sono rimasto per 4 anni. Poi due anni con l’Accademy di Giorgio Rocca, infine quattro stagioni con lo sci club Napoli, un po’ coi cuccioli, un po’ coi children.

Come l’ha presa la Presidente Roberta Cataldi?
Mi ha detto testuali parole: “Ci lasci un bel buco, ma sono talmente felice per te che non provo nemmeno a trattenerti. E sono anche sicura che l’esperienza vissuta qui da noi, ti servirà per avere una visione molto aperta, certamente ancora più completa.

È così?
Assolutamente vero. Dal punto di vista tecnico le ho vissute un po’ tutte. Come atleta, maestro, Istruttore, negoziante, referente di azienda (Sci Duel), quindi allenatore di grandi e piccini. E non solo del mio Trentino. Ora avrò a che fare con ragazze di varie zone d’Italia, con visioni e culture differenti. Il mio passato mi tornerà utile!

A quando il primo atto?
Guarda, il Presidente Roda mi ha chiamato pochissimi giorni fa e la presentazione è stata molto sommaria. Naturalmente ho già preso visione dei programmi di massima con Angelo Weiss, ma entreremo nei dettagli nei prossimi giorni. Se non sbaglio il 22 giugno la squadra sarà allo Stelvio. Io seguirò le ragazze delle discipline tecniche.

La squadra C femminile si compone con Angelo Weiss responsabile, Grigo e Giuseppe Butelli allenatori, Andrea Gabella preparatore atletico, Federico Rauco e Pascal Rizzi Skimen e con Alexander Prosch coordinatore del settore giovanile e calendari.

Le qualifiche di Grigo non finiscono qui. Oltre ad avere anche una certa esperienza come skiman, fa parte del gruppo dei testatori di Sciare da oltre 10 anni, è uno dei titolari e fondatori di Sciare Campus e per la rivista scrive la rubrica dedicata alla tecnica. Detto che papà Elio è revisore dei Conti della Fisi da lunga data, abbiamo sicuramente dimenticato qualche altra competenza. Quale? Se a qualcuno viene in mente qualche altra voce, ecco, Grigo fa anche quello!

In bocca al lupo Grigo.
Gianluca Grigoletto entra nel  Gianluca Grigoletto entra nel  Gianluca Grigoletto entra nel 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.