Notizie

Goggia rinuncia, sarà Michela Moioli portabandiera a Pechino

Goggia rinuncia, sarà Michela Moioli portabandiera a Pechino
Sarà Michela Moioli la portabandiera dell’Italia ai Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022, in programma dal 4 al 20 febbraio.

Il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo averne parlato con Sofia Goggia e col Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Flavio Roda, hanno preso tale decisione. Inevitabile, visto il percorso di riabilitazione intrapreso dalla campionessa olimpica di discesa libera, dopo l’infortunio occorsole a Cortina d’Ampezzo.

Successivamente il Presidente Malagò ha informato del cambio di alfiere il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che il 23 dicembre aveva consegnato nelle mani di Sofia Goggia il Tricolore.

Il Capo dello Stato, apprezzando la scelta di Michela Moioli come nuovo alfiere,

ha fatto giungere tramite il presidente del CONI un messaggio augurale di pronta guarigione per Sofia Goggia.

Tifo per lei”, ha detto Mattarella, con Sofia Goggia che dalle parole del Presidente della Repubblica trarrà ulteriori motivazioni per cercare di recuperare in tempo per la gara della discesa libera del 15 febbraio.

Il Coni si riserva di nominare nelle prossime settimane un portabandiera per la cerimonia di chiusura prevista per il 20 febbraio.

Sono molto contenta che sia stata nominata Michela” – ha dichiarato Sofia Goggia. “Mi ricordo una sua frase sul desiderio di portare la bandiera che mi confidò nel 2018. Ci siamo parlate in queste ore. Mi ha detto che la porterà con altrettanto orgoglio. Sono contenta sia lei a farlo, vista anche l’amicizia che ci lega”.

Sono dispiaciuta per quello che è successo a Sofia” – le parole di Michela Moioli – “è come se mi stesse passando questo testimone. Pensando anche a lei svolgerò questo ruolo con grandissimo onore, ringraziando anche il Coni per la fiducia. Sono felice, un po’ amareggiata per Sofia, perché mi dispiace per quello che è successo e non ci voleva, ma il ruolo che mi è stato assegnato mi riempie d’orgoglio”. Goggia rinuncia sarà Michela

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment