Notizie

I Master ritornano a Forte dei Marmi, premiazioni e tanta festa alla Capannina

I Master ritornano a Forte dei Marmi, premiazioni e tanta festa alla Capannina.
L’unica cosa certa è che “siamo in ritardo”! All’inizio di agosto con le premiazioni programmate per il 23-25 settembre e poche altre info, sarà di Ravaschio la colpa?

Tutto è possibile l’unica cosa evidente è che con le elezioni in corso è tutto rallentato, anche se non mi spiego il perché. Sollecitato da Lilio Tarabella (foto qui sotto), anima ispiratrice e organizzatrice dell’evento, sotto lo sguardo attento di Paolo Lorati, mi accingo a narrare il pomeriggio di premiazioni che il 24 settembre ci attende alla Capannina di Franceschi.

La prima cosa da evidenziare sarà il piacere d’incontrarsi. Abbiamo avuto l’ultima occasione ad aprile con le finali di FMC all’Abetone, ora lo rinnoviamo con le premiazioni. Questa volta senza gara, tracciato e tracciatore. Senza pista e giuria!

Sì, perché ci sarà ben altro da dire: ci “racconteremo” che poi è la cosa più importante che gli amici fanno quando si trovano. Se siete stati a Skipass lo scorso 1° novembre vi sarete fatti un’idea, ma a Forte dei Marmi sarà più divertente, perché è proprio l’ambiente che crea il piacere, unitamente a un programma della due giorni versiliana creato per alimentare l’entusiasmo.

Enrico Ravaschio e Carmelo Ghilardi

Nella giornata di venerdì 23, tutti in bici in una delle patrie storiche della due ruote. È previsto anche un momento istituzionale con la presenza del presidente Flavio Roda e di Carmelo Ghilardi, consigliere FISI e Presidente della Commissione Master che con tanto merito ci ha supportati in questi anni e a cui dedico un GRAZIE infinito.

La storia master ha conosciuto tanti referenti, appassionati e partecipi, ma difficilmente si potrà paragonare l’operato di Carmelo, contraddistinto da una grandissima capacità di ascolto e quell’intelligenza grazie alla quale ogni problema ha trovato subito una soluzione.

I 4 Master dell’anno 2019., Paolo Lorati, Gian Mauro Piantoni, Silvia Morselli e Alberto Corsi. Il titolo – sospeso per covid – sarà riproposto la prossima stagione

Non posso dilungarmi, perciò ritorno alle premiazioni con la risposta alla domanda: chi premieremo e con quali premi. Come lo scorso anno ci sarà la consegna dei distintivi di appartenenza alla Rappresentativa Nazionale Master,

ma anche una bella sorpresa, rappresentata da quanto ottenuto da parte della Commissione Master, vedrete! Sono 52 gli atleti master inseriti nella squadra, 9 dei quali in virtù della vittoria ai Mondiali Master. L’elenco completo è anche presente nel portale FISI. Digitando master nella casella della ricerca, si trova tutto ciò che ci riguarda.

Poi ci sono anche Sciaremag.it e Pianeta Master, a voi la scelta di dove cercare, io per non sbagliare li pubblico a seguire, questi i nomi ricordando prima che il programma specifico è in via di definizione. Entro brevissimo comunicheremo anche l’elenco delle strutture ricettive convenzionate e gli orari. Tutto è stato comunque pensato per consentire di poter tornare nelle proprie città di domicilio per andare a votare alle elezioni politiche del paese.

Saranno consegnati i diplomi di “CAMPIONE ITALIANO” di superg, slalom e gigante, vinti nelle gare di Santa Caterina Valfurva e qui ci sarà una sorpresa rappresentata dal superpersonaggio che li consegnerà, vedere per credere. A seguire il foglio con tutti i nomi e la specialità:

Se la Coppa Italia ha avuto qualche problema causa covid e qualificazioni più o meno regionali, la finale di Val D’Ultimo li ha riscattati tutti, una gran bella manifestazione, ci siamo divertiti, abbiamo avuto modo di apprezzare una gran bella località e un’ottima organizzazione, Karl Hofer, deus ex machina dl Va d’Ultimo, è stato di un’efficienza esemplare realizzando una finale 10 e lode. Importanti i premi da consegnare a partire dalle “Coppe FISI” dedicate ai vincitori, seguite dalle targhe che Forte Dei Marmi, per i secondi e terzi e, poi dopo gli atleti, le Società e i Comitati Regionali FISI, non mancheranno le sorprese, conoscendo Lilio so che ha qualcosa di bello da estrarre dal suo cappello, ne scriverò nel numero di Sciaremag di ottobre. Ora provo a mostrarvi l’elenco dei premiati di Coppa Italia ma non so se troveranno spazio, io lo spero e ce li metto.

Dopo le premiazioni singole toccherà alle Società e Comitati con la grande sorpresa dell’anno, per la prima volta da quando i master hanno una loro Coppa Italia, Società e Comitato non appartengono al nord, è con grande piacere annunciare che sarà il sud con lo sci club Czero6 a ricevere il prezioso Trofeo San Giacomo, fatto realizzare dal grande Alberto Massari quando gestiva la Coppa Italia Master e poi sarà il Comitato Lazio Sardegna, dopo anni di dominio Alpi Centrali, che riceverà la meritata coppa FISI. I Master ritornano a I Master ritornano a I Master ritornano a

Tags

About the author

Enrico Ravaschio

Genovese doc, classe ’52. E’ responsabile della Commissione Master Fisi, presieduta da Carmelo Ghilardi. Prima ancora è un atleta (con ottimi risultati) degli Over 30 e per la Federazione si occupa principalmente di redigere i calendari e assecondare gli uffici tecnici per la stesura dei regolamenti e dei punti gara. Ovviamente su Sciare è titolare della rubrica “Circo Master” da diversi inverni.

Add Comment

Click here to post a comment