Notizie

Il 24 marzo su Rai3 il docu-film “Alberto Tomba — Vincere in salita”!

Il 24 marzo su Rai3 il docu-film “Alberto Tomba — Vincere in salita”!
Al campione assoluto, al genio delle piste e idolo dello sci italiano Alberto Tomba, Rai Documentari dedica una prima serata con “Alberto Tomba — Vincere in salita”, in onda il 24 marzo alle 21:25 su Rai Tre.

Per la regia di Tommaso Deboni, co-prodotto da Next14 e Rai Documentari con il contributo di Rai Teche, il documentario ripercorre tappa per tappa, a 25 anni dal suo ritiro, la vita e la carriera di uno dei campioni dello sci azzurro più conosciuti in Italia e nel mondo.

Attraverso un’inedita e inusuale intervista di Tomba sugli sci, il docu-film fa rivivere i momenti più emozionanti della sua storia sportiva, rivelando chi era davvero Alberto Tomba e chi è diventato oggi. Tra le nevi di Madonna di Campiglio e di Corno alle Scale si intrecciano le vicende della sua storia sportiva, a 40 anni dal suo esordio nel 1983, e gli eventi più rappresentativi degli anni ’80-’90.

Ne emerge un ritratto inedito del personaggio, che, con cinquanta vittorie in Coppa del Mondo e tre ori olimpici, è, ad oggi, il quarto sciatore al mondo per numero di successi. Ad arricchire il racconto, scandito dai ricordi della mamma, Maria Grazia Dalla Mora, presenza costante nella vita del campione, le testimonianze di altri personaggi emblematici della vita e del successo di Tomba: Marc Girardelli, l’avversario di sempre, gli amici tifosi Roberto Mancini, Ivan Zaytzev e Andrea Bocelli, la campionessa Deborah Compagnoni, lo sponsor Luca Barilla, gli allenatori Gustav Thöni e Flavio Roda (ora Presidente FISI) e Bruno Gattai, il telecronista che, con inconfondibile stile, ha dato voce alle imprese e alle vittorie di Alberto. Oggi Alberto Tomba sarà presente a Bologna alla proiezione in anteprima nazionale al Cinema Teatro Galliera alle 18:30. Il 24 marzo su Rai3

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment