Notizie

Il Banff Mountain film Festival World Tour sbarca in Italia

Il Banff Mountain Film Festival World Tour sbarca in Italia 10 febbraio 2020 con la première. Si tratta della rassegna cinematografica internazionale di medio e cortometraggi dedicati al mondo della montagna e degli sport outdoor. I tour presenterà le 10 migliori pellicole selezionate tra i film finalisti all’omonima manifestazione canadese,

L’8^ edizione nostrana (in Italia il Banff è presente dal 2013 inizierà il lungo viaggio attraverso lo stivale al Teatro Nazionale di Milano.

Saranno ben 41 gli eventi in programma in 35 città italiane. Confermati gli appuntamenti storici nelle grandi città: Milano (10 e 11 febbraio), Torino (17,18 e 19 febbraio), Bologna (24 febbraio), Firenze (25 febbraio) e Roma (16 e 17 marzo).

Ma spazio anche a nuove location, come quelle di Finale Ligure (14 febbraio), Como (20 febbraio), Bassano del Grappa (9 marzo), Belluno (13 marzo), Cesena (19 marzo), Bari (23 marzo) e Palermo (30 marzo).

Cosa si potrà ammirare? Ecco qualche esempio.

Il viaggio di 375 km in solitaria lungo le rapide dei fiumi dell’Himalaya di Nouria Newman (The Ladakh Project). I

l biker scozzese superstar Danny MacAskill nell’inconsueta veste di baby sitter (Danny Daycare).

Superare simbolicamente il confine tra USA e Messico grazie all’incontro tra lo slackliner americano Corbin Kunst dal lato del Texas e il messicano Jamie Maruffo (The Immaginary Line).

Raggiungere una delle regioni più remote dell’Antartide con lo snow kite insieme a Leo Houlding, Jean Burgun e Mark Sedon. L’obiettivo è scalare la cima della montagna più remota del pianeta (Spectre Expedition).

Ripercorrere le tappe che hanno portato Hilaree Nelson e Jim Morrison a completare la prima discesa integrale degli 8516 metri del Lhotse, la quarta montagna più alta del mondo (Lhotse).

Tanti anche gli ospiti previsti in sala durante l’edizione 2020 del Banff, protagonisti dello scenario internazionale degli sport outdoor.

Tra questi gli ambassador “La Sportiva” Ludovico Fossali (atleta della nazionale italiana di climbing, qualificato per le Olimpiadi di Tokyo 2020). Poi Federica Mingolla, la prima donna italiana salita in libera su Tom et Je Ris, in Verdon, 8b+).

Quindi Michael Piccolruaz (atleta di punta nel boulder della nazionale italiana di climbing) e Anna Torretta (pluri-campionessa italiana di arrampicata su Ghiaccio e Vice Campionessa del Mondo nel 2006).

Oltre a loro, porteranno al Banff le proprie esperienze sportive e di vita anche: Marcello Bombardi, Wafaa Amer, Silvio Reffo, Silvestro e Tomas Franchini, Luca Zardini e Pietro Radassao.

Non mancheranno ovviamente i momenti di intrattenimento per il pubblico. Ad esempio il “Gioco Tenda” di Ferrino durante le proiezioni di Torino, Bologna, Padova e Brescia. Il gioco permetterà agli spettatori di divertirsi e interagire tra loro nel corso la serata realizzando una tenda personalizzata.

Sarà disponibile inoltre anche per l’edizione italiana del Banff Mountain Film Festival World Tour l’edizione limitata dello scaldacollo Buff, realizzato dall’azienda fondata di Joan Rojas, con l’illustrazione dell’artista statunitense John Fellows.

Qui il programma completo dei film che saranno proiettati nel corso di ogni serata è disponibile sul sito

I biglietti sono in vendita online sul sito ufficiale del Banff Mountain Film Festival World Tour Italy  al prezzo di 15€ (più diritti di prevendita), presso i punti vendita Vivaticket (elencati sul sito ) oppure telefonando al call center 892234.

Per l’ottava edizione il Banff Mountain Film Festival World Tour Italy è affiancato dagli sponsor:
La Sportiva, Ferrino Outdoor, Kailas Viaggi e Buff.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.