Mario con Massimo Di Marco
Notizie

Il Mario Cotelli che nessuno ha mai visto

Riepilogare quello che ha costruito Mario Cotelli nella sua adorabile carriera necessita di un libro e forse più, quello che per il momento ci piace raccontare è il Mario Cotelli che nessuno forse ha mai visto. Lo facciamo infatti, attraverso una Gallery fotografica che parla da sola.

La foto dell’articolo ritrae Mario Cotelli assieme a Massimo Di Marco che il 7 gennaio 1974 dirigeva la Rivista Sciare. Ma era anche inviato della Gazzetta dello Sport per lo sci e gli sport invernali. Data storica, perché in quel gigante di Berchtesgaden nacque il mito della Valanga Azzurra. Massimo scriveva nel suo articolo che gli Azzurri scendevano da quella pista come una valanga. Il titolista non ebbe esitazione a celebrare l’impresa di Pierino Gros, Gustavo Thöni, Erwin Stricker, Helmuth Schmalzl e Tino Pietrogiovanna, e la Rosa uscì in prima pagina con la Valanga Azzurra (qui la storia).

La passione per lo sci di Mario probabilmente inizia proprio in questi anni…

In versione senza baffi
E in versione con…
Non fu mai un grandissimo esteta sugli sci!
Nei momenti più tesi faceva fuori un pacchetto via l’altro!
Con Ermanno Nogler, allenatore di Stenmark
Sotto rete con i suoi ragazzi
E sapeva pure schiacciare!

La pista di discesa sul Patscherkofel di Innsbruck (1976) non teneva più e lui si dannava l’anima per sistemare un passaggio pericoloso

Aveva anche il tempo per divertirsi…
Al Mias
I vini, la cantina, un’altra sua passione
Con una delle sue anime gemelle Oreste Peccedi

Con Arrigo Gattai, Presidente Fisi, parecchi scontri, ma anche tanti successi

Non è che avesse una vista da falco, eppure sapeva benissimo vedere sempre chiaramente ogni situazione!

Con gli Azzurri spesso programmava allenamenti estivi al mare…

Scvisre si divertiva a ritrarre i personaggi della Valanga con divertenti ma realissime caricature

Lasciamo per ultima questa immagine con Mario e Chicco, che allenava la squadra femminile. Chicco è un grandissimo pianista di Jazz, tra i numeri uno del panorama italiano del genere. Purtroppo a lui è toccato diramare la tristissima notiza della scomparsa del fratello Mario.

ATTENZIONE: Le immagini sono coperte da copyright!

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.