Notizie

Il matrimonio di Max Blardone e Simona

Max Blardone e Simona si sono uniti in matrimonio domenica 7 luglio, sulle rive del lago Maggiore, a Verbania Una cerimonia emozionante e ricca di sorprese. Max si è presentato al Monastero della SS. Trinità Sacro Monte a Ghiffa a bordo di un’antica Lambretta. Simona, bellissima si è presentata con qualche minuto di ritardo, preceduta appena dai due figli Alessandro e Ginevra.

Il monastero della Santissima trinità di Ghiffa, dove si sono sposati Max Blardone e Simona

Tra gli invitati al matrimonio di Max e Simona, Manfred Moelgg, Christof Innerhofer, Ploner, il dottore Fisi Andrea Panzeri più skimen, allenatori e preparatori atletici che hanno seguito la vita agonistica di Max.

A sinistra Manfred Moelgg mentre recita una preghiera durante la crimonia. A destra Christof Innerhofer

Al termine della cerimonia, con la “classica” sfilata sotto un tetto di sci sollevati dagli amici, la festa è proserbuita presso il Grand Hotel Majestic. Simona e Max si sono presentati a bordo di un motoscafo dinnanzi allo stupore di tutti.

L’arrivo al Grand Hotel Majestic di Verbania, di Max e Simona, a bordo di un Riva

La musica è stata affdata ad Andrea Castagnetti, suo compagno di Comitato, ex atleta della Fis Carving Cup ma da anni, artista polistrumentista e cantante, con numerose apparizioni in Rai. Andrea si è esibito in emozionanti accompagnamenti con un violino elettronico, con la complicità di un noto Dj sardo.

La serenata di Andrea Castagnetti a Max e Simona

Una festa di grande classe, stile ma anche ricca di semplicità, fotocopia del carattere di Max e Simona.

Non si sono visti sci e scarponi fino a quando Luca Grilc, Brand manager di Nordica, ho donato loro un modello specialissimo, “Matrimonio Edition”. Un paio di sci per due persone, uno davanti e uno dietro, con tanto di scarponi personalizzati!

Luca Grilc consegna il modello di sci escaproni Nordica Matrimonio Edition a Simona e a Max Blardone

la festa si è conclusa in serata con il lancio del bouquet e il “primo ballo”, inizialmente romantico, poi scatenato con il coinvolgimento di tutti!

Il momento del “primo ballo”

Simona e Max sono già partiti per un bel viaggio che durerà una decina di giorni. Poi Max tornerà sui ghiacciai per continuare il lavoro dedicato ai giovani con i quali ha debuttato a fine giugno allo Stelvio.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.