Notizie

Il messaggio di inizio anno del Presidente Fis Johan Eliasch

Il messaggio di inizio anno del Presidente Fis Johan Eliasch.
Questo il messaggio che il Presidente Fis Johann ha diramato sui profili Fis nel primo giorno del 2022

Gian Franco Kasper è venuto a mancare, lasciando un’eredità positiva permanente sullo sci e sullo snowboard, dopo un contributo instancabile lungo oltre 40 anni.

Il suo incredibile servizio agli sport della neve  e la sua personalità aperta e onesta saranno impressi per sempre nei nostri ricordi.

Negli ultimi mesi abbiamo posto importanti basi su cui costruire un futuro di successo per la FIS.

L’adozione di nuove misure ha rafforzato il nostro quadro di governance e contribuirà a dare il via al nostro processo di riforma. Rimane molto da realizzare.

Abbiamo creato 14 gruppi di lavoro, in cui una selezione di dirigenti sportivi di grande esperienza e conoscenza sta lavorando su proposte innovative per portare il nostro sport al livello maggiore.

FIS ha recentemente aderito allo Sports for Climate Action Framework e si impegna a raggiungere emissioni nette pari a zero.

Abbiamo anche lanciato il progetto FIS Rainforest che ci renderà la prima federazione sportiva internazionale per il clima positivo nel 2022.

La pandemia di Covid-19 continua ad avere un impatto sulla nostra pianificazione e pone noi, i nostri atleti e le loro squadre, di fronte a complesse questioni logistiche.

Ma l’esperienza maturata nelle ultime due stagioni ci ha permesso di affrontare la stagione 2021/22 senza grandi interruzioni.

L’inizio della stagione dello sci alpino a Soelden è stato un successo. Così come il Big Air Chur, dove gli atleti del Freeski e dello Snowboard hanno iniziato la stagione ispirando decine di migliaia di spettatori con sport e musica.

Le discipline nordiche hanno iniziato le loro gare a Ruka, in Finlandia, in grande stile. E siamo felici che la Coppa del Mondo di Combinata Nordica femminile continui nella sua seconda stagione con 10 eventi. Includeranno per la prima volta sia una competizione a squadre miste che una mass start in Val di Fiemme, Italia.

Le atlete del salto gareggeranno in due gare a eliminazione diretta a Ljubno, in Slovenia. E stanno seguendo le orme del Torneo dei quattro trampolini maschile lanciando la propria serie di gare.

Gennaio per gli sciatori alpini è segnato dalla tradizione con le classiche ad Adelboden, Wengen e Kitzbühel prima che il la Fis Family si rechi ai Giochi Olimpici Invernali di Pechino.

Partecipare alle Olimpiadi è un momento molto speciale per tutti gli atleti, essendo il culmine delle loro speranze e dei loro sogni.

Con una competizione di snowboard a squadre miste, una competizione di salto con gli sci a squadre miste, gare di big air maschili e femminili e una competizione di salto a squadre miste, siamo molto entusiasti di avere cinque nuovi eventi nel programma olimpico.

I nuovi eventi sono un grande passo nella giusta direzione per promuovere le discipline miste.
Auguro a tutti i nostri atleti ogni successo per questi Giochi Olimpici e attendiamo con impazienza le loro esibizioni.

Infine, auguro a tutte le nostre associazioni associate, organizzatori, volontari, rappresentanti dei media, fornitori, scuderie, sponsor, partner e tifosi un 2022 di successo e, soprattutto, sano.

Possiamo continuare ad affrontare tutte le sfide insieme attraverso la cooperazione, lo scambio, l’apertura, la dedizione e la fiducia e lasciare che gli sport sulla neve prosperino. Il messaggio di inizio

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.