Notizie

La discesa libera di Garmisch alle 11:30

Alle ore 11:30 prenderà il via la discesa libera di Garmisch sulla mitica pista Kandahar, con la diretta su rai Sport ed Eurosport.
Si parte subito forte con Matthias Mayer, vincitore a Bormio che su sette discese finora disputate è salito sul podio ben 6 volte. Tuttavia il leader di classifica – pronto a partire dopo il velocista austriaco – è l’elvetico Beat Feuz il trionfatore di Kitzbühel, due vittorie un giorno dopo l’altro. Quindi col 4 il nostro Domik Paris, Christof Innerhofer col 9 preceduto da Johan Clarey e seguito da Vincent Kriechmair.

Gli azzurri sono andati piuttosto bene ieri in prova. Terzo tempo per Domme, quarto per Inner e sesto per Buzzi che sarebbe bellissimo vedere finalmente in forma con i Mondiali alle porte.

Ecco gli Azzurri prima di partire.

Dominik Paris: “Spero che oggi sarà una bella pista e che possano lavorare bene sulla linea e si possa sfruttare tutto il tracciato. Ieri le condizioni erano abbastanza buone, hanno messo sale e acqua perché la neve era un po’ morta. Con i primi numeri si riusciva ancora a sciare abbastanza.
È comunque una pista tosta, difficile, è buia e sbatte molto. Io ho provato a sciare già a buon ritmo, perché con una prova sola bisognava già trovare la migliore linea e mi sembra che sia andata abbastanza bene. Ora bisogna ancora vedere un po’ le analisi e cercare di migliorare qualche passaggio. Poi domani a tutta di nuovo”.

Christof Innerhofer: “Bella pista, un po’ mossa. Hanno buttato un po’ di sale, fa un po’ calduccio ma sono condizioni buone per me. Ho fatto una buona prova e avuto buone sensazioni; sento che sono più carico dopo il week-end di Kitzbuehel, sento che scio meglio. Sono tranquillo, ho buon feeling e domani bisogna solo attaccare”.

Ieri abbastanza bene anche Matteo Marsaglia 15 a meno di 2 secondi da Mayer. Al cancelletto di partenza anche  Florian Schieder, Riccardo Tonetti, Pietro Zazzi, Nicolò Molteni e Guglielmo Bosca 66/o. Bello vedere il ritorno sulla neve di Matia Casse, che come ieri farà da apripista alla gara. La discesa libera di

ORDINE DI PARTENZA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.