Notizie

La grande festa dei bambini al GP Giovanissimi Kinder Joy of Moving di Tarvisio

La grande festa dei bambini al GP Giovanissimi Kinder Joy of Moving di Tarvisio.
La località di Tarvisio, che aveva ospitato le Finali del GranPremio Giovanissimi nel 2005 e nel 2007, dopo le edizioni 2020 e 2021 annullate per forza maggiore, è stata uno straordinario palcoscenico per la Finale Nazionale 44° GranPremio Giovanissimi Kinder Joy of Moving – Trofeo Silver®Care: evento che negli anni ha ottenuto lo “status” quale manifestazione più importante del mondo dello sci giovanile.

Da venerdì 18 a domenica 20 marzo oltre 1.400 bambini si sono messi in gioco dai cancelletti di partenza per le gare di sci alpino, sci di fondo e snowboard.

La Scuola Italiana Sci e Snowboard Tarvisio e AMSI Fvg, in collaborazione con il Comune di Tarvisio, il Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, PromoTurismoFVG e Regione Friuli Venezia Giulia hanno finalmente potuto mettere in pista il grande appuntamento.

Sì è iniziato venerdì 18 con le gare dello sci di fondo di snowboard e con la sentita Cerimonia di apertura, passando a sabato 19 con le gare dello sci alpino per i bambini nati negli anni 2010 e 2012 e, poi, la prima divertentissima prova di “velocità” Speed Track Challenge – Trofeo Kinder Joy of Moving, concludendo infine con la giornata odierna con le ultime gare dello sci alpino per i bambini nati negli anni 2011 e 2013.

Veniamo ai risultati

Anno 2010 femminile applausi per Ludovica Vottero della scuola sci Sansicario Action che col tempo di 45″76 ha preceduto Alyssa Borroni della Monte Bianco (46″26) e Cecilia Sessarego Catalisano (46″27).

In campo maschile, ha prevalso Giovanni Ceccarelli della scuola piemontese Monti della Luna col tempo di 46″91, 16 centesimi più veloce di Tommaso Zanardi della Cortina e di 24/100 Simon Kaser della Val Palot.


 


Classifica_Sci_Alpino_2010


Anno 2011 femminile. Nessuna meglio di Angelica Platinetti (46″97) della scuola Sci Bardonecchia, 8 decimi meglio di Anny Troiano della Monte pollino a sua volta avanti di 8/100 su Maria Sole Esposito della Cristallo.

Per l’Anno 2011 maschile va a premi il lombardo Nathan Negrini bravo a imporsi su Lorenzo D’Acunto (Monte Pollino) e Jacopo Zardini (Cristallo).


Classifica_Sci_Alpino_2011


Nella 2012 femminile bella prestazione di Ginevra Di Pasquale della scuola Pescocostanzo che segna il miglior tempo, seguita da Cristina Zorzetto (FR.Aurisina) e Enrica Valdisseri (Corno alle Scale).

 

 

 

 

 

 

Tra i maschi prevale Edoardo Garziera (Scuola 5 Laghi) su Giovanni La Magna Zimmermann (Snow Academy) e Giacomo Gaffuri (Val Palot).


Classifica_Sci_Alpino_2012


Infine, per l’anno 2013 è Rebecca Lo Monaco della scuola Monti della Luna a far segnare il tempo migliore precedendo Camilla Giachino (Scuola Sci Limone) ed Emma Gios della “Le Melette”.

Per la categoria dei maschietti, onori all’altoatesino Lukas Plank della scuola Ratschings oltre un secondo meglio di Giorgio Zanardo della Terminillo e di Diego Di Menna della Pescocostanzo.


Classifica_Sci_Alpino_2013


 

Divertimento la parola chiave che ha accompagnato queste giornate, insieme a gioia, sport e condivisione di messaggi di pace e speranza. Alla Finale Nazionale del 44° GranPremio Giovanissimi Kinder Joy of Moving – Trofeo Silver®Care tutti i bambini hanno visto la realizzazione di un sogno, quello di gareggiare e confrontarsi immaginando le gesta di tanti grandi campioni dello sci.

Ad esempio come gli ambasciatori della manifestazione Gabriella Paruzzi e Raffaele Buzzi, tarvisiani DOC e appartenenti all’Arma dei Carabinieri, Kristian Ghedina e Max Blardone, straordinarie icone degli sport invernali che hanno incoraggiato e fatto divertire i bambini durante le giornate di gare e presenziato alle premiazioni.

 

Le capacità che può sviluppare un bambino attraverso l’attività sportiva in generale sicuramente sono la coordinazione, la scaltrezza, la furbizia perché c’è anche una parte mentale che è fondamentale per poter affrontare qualunque tipo di situazione.

Altri aspetti sono la puntualità, l’ordine, la disciplina e il rispetto verso gli altri” racconta Gabriella Paruzzi, che come Max Blardone mette l’accento sul divertimento e l’aspetto emozionale della Manifestazione:

I bambini sono l’espressione vera, sincera, pulita, genuina e in questo momento abbiamo credo tanto bisogno tutti noi di questo tipo di messaggio. Il divertimento deve essere alla base di qualsiasi cosa, che sia lo sport, che sia il lavoro, deve essere il proprio punto di forza”.

Messaggio condiviso anche da Kristian Ghedina: “Lo sci è uno sport molto completo perché il bambino sviluppa un sacco di qualità e di capacità dall’equilibrio al colpo d’occhio, fino alla conoscenza e alla padronanza del proprio corpo perché implica l’uso praticamente di tutti i muscoli. Il divertimento comunque prima di tutto”.

Presente anche Stefano Bar, ex atleta di chilometro lanciato, in qualità di apripista alla Speed Track Challenge – Trofeo Kinder Joy of Moving, divertentissimo contest a squadre regionali in cui la velocità l’ha fatta da padrona.

Soddisfatto Maurizio Bonelli, Presidente AMSI Nazionale che ha ringraziato tutte le realtà coinvolte, capaci di rendere l’evento un grande momento di aggregazione:

“Oggi chiudiamo la 44a edizione del GranPremio Giovanissimi ed è stato un successo, grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia, al comune di Tarvisio e alla sua scuola di sci, con il direttore Daniele Sadibussi, all’Associazione regionale dei Maestri di Sci e al suo Presidente Alessandro Pandolfo e a tutte le persone che si sono dedicate all’evento, affinché il ritorno alla normalità dopo un periodo estremamente complicato e difficile per tutti, potesse svolgersi nel migliore dei modi. La grande festa dei La grande festa dei La grande festa dei La grande festa dei La grande festa dei La grande festa dei

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment