Notizie

Lara Colturi ambassador di MilanoCortina2026 per il Virtual Youth Festival

Mi chiamo Lara, ho 13 anni (14 ieri) e sono una sciatrice italiana… inizia così il discorsetto di Lara Colturi nominata ambassador di Milano-Cortina2026 per il Virtual Youth Festival.

Si tratta di un big event promosso da United Through Sports (UTS), la prima grande manifestazione internazionale online rivolta agli under 18. E patrocinata dal Comitato Olimpico Internazionale, dal Comitato Paralimpico Internazionale e da Special Olympics.

Lara, prosegue con incredibile nonchalance la presentazione che le è stata richiesta: “Sono onorata di essere stata nominata Ambassador di Milano-Cortina 2026. Le mie due grandi passioni sono lo sci alpino e il pattinaggio di figura su ghiaccio e mi piacerebbe crescere in entrambe.

Il mio sogno è partecipare alle Olimpiadi. Ma più di tutti è quello di viaggiare per il mondo, potendo vivere le mie passioni, sci e pattinaggio. Per poter ispirare anche altri ragazzi come me a non porre limiti ai propri sogni e rimanere uniti nello sport”.

Oltre a Lara, figlia della campionessa olimpica Daniela Ceccarelli e di Alessandro Colturi, creatori del Golden Team Ceccarelli, ci sono altri tre ambassador scelti da Milano-Cortina.

Il 18enne Daniel Grassl, vincitore dei Campionati italiani di pattinaggio di figura nel 2019 e nel 2020.
Serena Pergher che ha partecipato ai Giochi Olimpici Giovanili di Losanna 2020 nel pattinaggio di velocità,
Samuel Weihprachttizky a cui a 18 mesi hanno diagnosticato una malattia genetica rara e che oggi, a 9 anni, è una piccola stella del Para Ice Hockey.
Rebecca Maestroni, pluricampionessa italiana under 15 di sci in tutte le specialità degli Special Olympics.

Un contributo speciale verrà dai territori che ospiteranno i Giochi Olimpici e Paralimpici invernali 2026.
Bambini da Milano, Cortina, Bormio, Livigno, Anterselva e dalla Val di Fiemme, hanno inviato un messaggio sul loro amore per lo sport e per la montagna. Il sogno per tutti è Milano Cortina 2026.

I ragazzi sono chiamati a partecipare a sfide-gioco online. Lara ha dovuto sottoporsi a una serie di addominali, flessioni ed esercizi vari. “Bello e divertente ma ora ho male dappertutto!” ha detto la giovane sciatrice piemontese.

L’evento godrà addirittura di una cerimonia di apertura ufficiale che si svolgerà in diretta streaming da Bangkok il 20 novembre. Questo, in occasione della Giornata Mondiale ONU dei diritti dei bambini.

Sono previsti webinar, conferenze, workshop e le finali delle competizioni tra i ragazzi. I vincitori saranno premiati con medaglie virtuali durante un evento online il 22 novembre.

 

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.