Notizie

Lata Gut-Behrami rinuncia a Kronplatz e a Garmisch. E non solo lei!

Lata Gut-Behrami rinuncia a kronplatz e a garmisch. E non solo lei!
La campionessa ticinese Lara Gut-Behrami lancia un comunicato per annunciare la sua rinuncia al gigante di Kronplatz e alla tappa successiva di Garmisch, dove sono previsti una discesa e un superG.

Così scrive Lara: “Desidero comunicarvi al fine di evitare speculazioni e teorie varie che ho deciso di non gareggiare a Kronplatz nè a Garmisch.
Ciò è dovuto al fatto che i mesi passati, tra il Covid, la mancanza di allenamento e  l’influenza patita in Nord America, stanno pesando molto sul mio stato di salute.

Faccio molta fatica a recuperare sia a livello fisico che mentale dalle gare e non riesco a trovare una linearità e continuità fondamentali per essere in condizioni di esprimermi al meglio in pista.
Ora il mio obiettivo è ritrovare energie, serenità e forse per il proseguo della stagione”.

In effetti, le prestazioni di lara sono state molto altalenanti. Era partita benissimo col secondo posto ottenuto nel gigante d’apertura di Sölden. Poi seconda nel superG di Lake Louise e davanti a tutte nel primo di St. Moritz, l’unico non vinto da un’italiana! Con il ritorno al successo nella discesa di Zauchensee sembrava tornata sugli scudi, ma a Cortina, vento o non vento, non ha portato a casa granché: 9a in discesa, 13° in superG.

Non sarà soltanto Lara a disertare i prossimi due appuntamenti di Coppa prima dei Giochi. Anche la norvegese Ragnhild Mowinckel disertrà le gare in Germania (Vlhova sarà già su un aereo per Pechino), proprio come Mikaela Shiffrin e Ramona Siebenhofer, quest’ultima assente anche sulla Erta. Che sarà tostissima, molto mossa e con l’incertezza che possa reggere per tutte le concorrenti.

Domani, per l’ottavo gigante stagionale, si gareggerà per la quinta volta nella storia sulla Erta. Al via sette Azzurre: Marta Bassino (terza nel 2021, 2019 e 2017), Federica Brignone (vincitrice nel 2017 e terza nel 2018), Ilaria Ghisalberti, Vivien Insam, Roberta Melesi, Karoline Pichler e Roberta Midali.

La classifica di specialità vede al comando la svedese Sara Hector con 362 punti, seguita da Mikaela Shiffrin con 316 e da Tessa Worley con 307. Prima delle azzurre è Marta Bassino, al quinto posto con 160 punti.

La prima manche è in programma alle ore 10.30 con la seconda alle 13.30, in diretta tv su Raisport ed Eurosport.Lara Gut-Behrami rinuncia

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment