Notizie

L’obbiettivo di Rirì

Finalmente torniamo un pò a parlare delle nostre sezioni regionali e in particolare ritroviamo gli amici di Ascoli Piceno. Walter Angelini Marinucci ha organizzato una simpatica iniziativa che prende il via il prossimo 1° dicembre e terminerà il 20 aprile 2015. Una manifestazione fotografica a cui tutti possono partecipare gratuitamente e diventare protagonisti. Un titolo ad ampia interpretazione «Così vedo la montagna» dove le foto più simpatiche, pazze, allegre, divertenti, originali, significative, saranno premiate con ricchi premi. Puoi partecipare seguendo tre semplici mosse: iscrivendosi, scattando, inviando le foto. Una Giuria qualificata le valuterà e potrai essere tra i premiati. Così spiega la locandina e nel sito internet http://www.ririsport.com troverete il regolamento, l’elenco dei premi e l’indirizzo a cui inviare le vostre migliori fotografie. Cari lettori cosa aspettate? Appassionati di montagna sbizzarritevi perché questo concorso fa al caso vostro: non serve essere fotografi professionisti perché l’intento di questa iniziativa è quella di premiare le foto più simpatiche, quelle da cui traspare un messaggio chiaro, il bel momento che avete scattato. Prendo in prestito una bellissima citazione della scrittrice Isabel Allende: «Una bella fotografia racconta una storia, rivela un luogo, un evento, uno stato d’animo. È più potente di pagine e pagine scritte».
Mostrate quindi la vostra forza e partecipate numerosi, non mancano certamente i premi per i quali bisogna ringraziare tutte le aziende partner che hanno aderito all’iniziativa.
Il concorso fotografico è organizzato da Rirì Sport patrocinato dal Comune di Ascoli Piceno e dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, Servizio Regionale Marche in collaborazione con le ditte Goldwin, X- Bionic, Slokker, High Power e Ceramiche Artistiche Andrea Fusco. La partecipazione è completamente gratuita e ricordo che possono partecipare dilettanti e professionisti.
Le foto possono essere scattate con qualsiasi mezzo, possono essere in bianco e nero o a colori, anche elaborate con programmi di ritocco. Non possono chiaramente partecipare le immagini di sintesi, cioè quelle realizzate esclusivamente con programmi o modelli di computer grafica.
Ogni mese la foto ritenuta più consona al tema del concorso verrà premiata dalla giuria e la stessa, alla chiusura del concorso, premierà le opere più meritevoli. Le foto inviate saranno successivamente proiettate in una mostra fotografica e pubblicate attraverso i social network.
La Premiazione finale ufficiale delle migliori foto verrà effettuata con una mostra durante una giornata dedicata alla «Sicurezza e ai rischi della Montagna» organizzata in collaborazione con il «Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Marche» ed ovviamente FISPS ad Ascoli Piceno con relatori del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, Servizio Regionale Marche.
Come potete vedere FISPS non smette mai di avere valide idee per la nostra amata montagna e per i loro appassionati. Da sempre la nostra federazione mette in primo piano lo sciatore, al suo fianco negli anni ora si sono aggregati anche gli snowboarders, e ci sono mille modi per raggiungere questo risultato. La montagna ha bisogno di vitalità e nel contempo di essere rispettata, ha bisogno di supporto e nello stesso momento di essere vissuta. Come avrete certamente capito, in questi anni per cui scrivo per conto della federazione ho voluto trasmettere agli assidui lettori, la nostra passione per questo patrimonio di cui disponiamo in Italia.
E perché non fare una bella foto con alcuni dei nostri pattugliatori che potrete trovare sulle oltre XX stazioni in cui operano tra le Alpi e gli Appennini.

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment