Notizie

Luigi Borgo confermato alla Presidenza del Collegio Maestri del Veneto

Luigi Borgo confermato alla Presidenza del Collegio Maestri del Veneto.
Si è tenuto oggi nella splendida cornice della “Casa dei maestri” di Belluno, il rinnovo della presidenza e del direttivo del Collegio maestri di sci del Veneto che raggruppa circa 1.700 professionisti dell’insegnamento.

Luigi Borgo, nominato alla guida nel 2018, subentrando a Roberto Pierobon,  è stato rieletto Presidente con 154 preferenze.

La nuova squadra presenta invece più di un nuovo ingresso, ma vediamone i dettagli.

Armando De Zordo, che aveva la delega sugli aggiornamento e le divise, ha ricevuto 106 voti, seguito dalla new entry Andrea Villanova (93). Rimane in carica come consigliere Alessandro Molin (delega Casa dei maestri) che ha ricevuto 87 preferenze, 7 in più di Michele Sartori, anche lui già nominato nel 2018 con la delega di segretario e tesoriere.

Nel direttivo non poteva mancare il tecnico Gianpietro Carli, bene noto nel mondo dello sci agonistico giovanile (64 voti), mentre per Manuel Andrich (55 voti) si tratta di una nuova esperienza. Riconfermato anche l’esperto Fulvio Valt di Falcade ( (48), che avrà come compagno di banco il uovo entrato Dino Gobbo (41).

Escono così dal tavolo Massimo Masi, che era il vice presidente e delegato nazionale, Omar Irsara e Nicole Rubbo.

Così, al termine dell’assemblea elettiva, il Presidente Luigi Borgo: “Ho trascorso quattro anni felici perché quello che si voleva fare si è fatto, e la formula della felicità è nota: la coincidenza con l’ideale con il reale. Davanti a noi ci attendono altri quattro anni di lavoro e dunque di altrettanta felicità“.

È stata confermata anche la segreteria che con tanto inesauribile impegno portano avanti Valentina e Cinzia.

L’assemblea è stata anche l’occasione per conferire un riconoscimento ad alcuni Maestri emeriti, come Carlo Apollonio.


Luigi Borgo confermato alla Luigi Borgo confermato alla

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment